Paternopoli – Il Pd pensa ad una lista di centrosinistra

25 novembre 2010

Paternopoli – Mercoledì 24 novembre, nella sede del circolo “Martin Luther King”, il Partito democratico di Paternopoli ha tenuto una riunione del direttivo con all’ordine del giorno la questione delle alleanze in vista delle imminenti elezioni amministrative. Ad aprire i lavori la relazione di Andrea Forgione segretario del locale circolo PD. Subito dopo si è aperto il dibattito durato più di due ore. Dalla discussione è emersa la volontà di costruire una lista di centrosinistra, allargata alla società civile e ad elementi di spicco della comunità paternese anche se provenienti da altre esperienze politiche. Su questa linea in particolare si è attestato più convintamente il segretario Andrea Forgione che ha ribadito l’impossibilità di percorrere altre strade. Per ora però ha prevalso l’idea dell’Ing. Antonio Petruzzo che invece ritiene più utile continuare, almeno fino al 30 novembre, a mantenere aperti i canali di dialogo con tutte le forze politiche che hanno dato vita al progetto civico denominato Grande alleanza per Paternopoli. Va detto per precisione che le due posizioni per ora hanno trovato una sintesi e che non è stato votato nessun documento. Certamente però il segretario Forgione, subito dopo il 30 novembre, riunirà il coordinamento cittadino del PD per prendere una decisione e uscire con un documento ufficiale votato e approvato da tutto il circolo. Solo a quel punto si capirà se il PD di Paternopoli intende continuare a lavorare per costruire un progetto civico allargato a tutte le forze politiche presenti sul territorio oppure a rompere gli indugi e uscire allo scoperto con una lista di centrosinistra. Tutto dipende anche dal comportamento che avranno, in questi giorni, le altre forze politiche, che al momento, si sono dichiarate disponibili a costruire insieme al PD una lista civica per Paternopoli. Questo perché il PD ha mal digerito la posizione presa dall’UDC locale che in un comunicato stampa, reso pubblico dal suo coordinatore Giuseppe Tecce, poneva una pregiudiziale sull’ingresso in lista del PD. A ciò, inoltre, va aggiunto che dentro l’UDC paternese è in atto una lotta di potere proprio fra il Tecce ed il sindaco uscente Duilio Raffaele Barbieri. L’obiettivo del dott. Giuseppe Tecce, vicino al Vice Governatore Giuseppe De Mita, è quello di eliminare dal panorama politico locale l’influenza del dott. Vincenzo D’Amato, vicino al Presidente Ciriaco De Mita, che vuole ad ogni costo riconfermare la candidatura del sindaco uscente Duilio Raffaele Barbieri. Se Tecce riuscirà a spuntarla, oltre a rafforzare la sua leadership nel partito, lancerà la sua candidatura a sindaco di Paternopoli. Poi c’è la posizione politica doppista del cavaliere Morsa che da un lato tratta con Andrea Forgione e dall’altro lavora sul territorio per costruire una propria lista. E’ in questo quadro che la pazienza del segretario Forgione, sempre corretto e leale, è stata messa a dura prova. Tuttavia, l’Ing. Antonio Petruzzo assicura che il segretario Andrea Forgione attenderà fino al 30 novembre, rispettando i patti e le scadenze, ma che se, dopo questa data, la confusione continuerà a regnare sarà costretto a rompere gli indugi per scendere direttamente in campo con una lista di centrosinistra. Petruzzo aggiunge e conclude che a quel punto il Partito democratico marcerà compatto e unito verso le elezioni amministrative del 2011 e, per rafforzare la fiducia nel segretario, assicura, fin da ora, la sua presenza nella lista di centrosinistra capeggiata da Andrea Forgione.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.