Passaro: “Noi ci mettiamo la faccia, gli altri sono mascherati”

Passaro: “Noi ci mettiamo la faccia, gli altri sono mascherati”

26 maggio 2018

Marco Grasso – “La nostra lista è composta da gente comune, gente libera. Uomini e donne pronti a dare il loro contribuito per cambiare una città in sofferenza. Gli altri sono costretti ad indossare la maschera, sono schiavi di un sistema che punta solo alla conservazione”. Massimo Passaro, candidato sindaco della lista “I Cittadini in Movimento”, presenta la lista in piazza Libertà, davanti alla sede di Palazzo Caracciolo. In apertura di manifestazione indossa, insieme agli altri candidati, una maschera bianca. “E’ la condizione dei nostri avversari che non ci possono mettere la faccia come noi. Si sono messi tutti insieme per non perdere il potere: ammucchiate che non hanno senso, se non quello di conquistare voti e consenso”.

Passaro protesta punta il dito contro l’amministrazione comunale. “Non c’è stata data neanche l’autorizzazione a montare un gazebo. Abbiamo portato delle pedane di legno, nessuno ci ha fornito un palco, nonostante dovesse essere previsto e scontato. La verità è che gli altri non ne hanno fatto neanche richiesta. Preferiscono andare negli alberghi, nelle grandi strutture. Noi invece vogliamo stare in mezzo alla gente, parlare con i nostri concittadini, illustrare loro le nostre idee per la città. Il nostro Movimento è in campo e impegnato in città da quattro anni. Dall’11 giugno saremo in consiglio comunale, il nostro impegno continuerà lì”.

Il 31 maggio alle 17, al Circolo della Stampa, Passaro e la sua lista presenteranno i risultati di un sondaggio politico che ha coinvolto 1500 avellinesi ai quali, nelle settimane scorse, sono stati somministrati questionari sulla vivibilità e le principali emergenze che attanagliano Avellino.