Parolise: “Adotta un nonno”, progetto di solidarietà

7 dicembre 2012

Parolise – Un nonno in più per ogni bambino. Una iniziativa dal forte significato simbolico, promossa non a caso poco prima di Natale, per comprendere a fondo il vero spirito delle festività e, soprattutto, riscoprire un legame unico come quello tra bambini e anziani. L’occasione è data dal progetto “Adotta un nonno”, nato dalla collaborazione tra la Scuola primaria “Teresa e Giuseppe Forcellati” di San Michele di Serino (Avellino) e la Casa albergo “Villa Paradiso” di Parolise (Avellino).
Protagonisti della bella iniziativa sono le classi IV e V della scuola di San Michele di Serino, che porteranno avanti il progetto “Adotta un nonno” da qui fino alla fine dell’anno scolastico, con l’obiettivo di dare vita ad un rapporto stabile e solidale fra bambini e anziani.
Il progetto “Adotta un nonno” è nato per sensibilizzare gli alunni ai problemi sociali, per fargli comprendere realtà diverse da quelle a loro note e per aiutarli a scoprire che il Natale non è sempre così magico per tutti. Compito dei bambini sarà proprio quello di regalare ai cari nonni spesso dimenticati gioia, serenità e sorrisi attraverso canti, balli, poesie e racconti, ricreando la calda atmosfera del Natale in famiglia. Il progetto nel suo complesso sarà presentato mercoledì 19 dicembre, alle ore 9, presso “Villa Paradiso” a Parolise dove, per tutto il mese di dicembre e a gennaio, in occasione delle festività natalizie, è stato inoltre organizzato un cartellone di eventi che va ad arricchire gli appuntamenti di socializzazione e i momenti creativi già organizzati dalla struttura, con artisti che porteranno la loro inventiva e il loro sorriso per allietare e divertire gli anziani.
Si comincia domenica 9 dicembre, alle ore 15, con l’esibizione della Scuola di tarantella montemaranese. A seguire, il 20 dicembre, alle ore 10.30, si terrà la visita degli alunni della Scuola elementare di Parolise, che si esibiranno su temi natalizi. Il 22 dicembre, alle ore 15, spazio alla musica con i Laeti Cantores di Summonte, mentre il 3 gennaio, alle ore 15, l’associazione Lions di Montemiletto terrà la rappresentazione teatrale di “Natale in casa Cupiello”. Il 6 gennaio, infine, alle ore 15, l’esibizione dell’Accademia musicale di canto “Mercantus” di Mercogliano.