Parcheggi: c’è il bando per le aree chiuse, ma con l’incognita Tar

Parcheggi: c’è il bando per le aree chiuse, ma con l’incognita Tar

8 gennaio 2018

Marco Imbimbo – La vicenda parcheggi, in città, trova un altro nuovo capitolo. Per certi versi inaspettato. Il Comune di Avellino, infatti, è pronto a pubblicare il bando per l’affidamento in gestione delle aree chiuse, quelle che, fino a oltre un anno fa, erano in capo alle cooperative sociali di tipo B. Aree, poi, rimaste poi senza gestore una volta scadute le convenzioni.

Il bando dovrebbe essere pubblicato a stretto giro, una decisione che va in controtendenza rispetto a quanto emerso più volte in Consiglio Comunale, ovvero che prima del 7 febbraio non sarebbe stato possibile procedere. Per quella data, infatti, è previsto il responso del Tar di Salerno, in merito al reclamo presentato dalla «Athena servizi». La cooperativa si era vista escludere dal bando pubblicato dal Comune la scorsa estate, di conseguenza ha chiamato in causa il Tar contro questa esclusione.

Da Piazza del Popolo, però, c’è stato un cambio di rotta in questi giorni e il nuovo bando verrà pubblicato senza aspettare il responso del Tar. Una decisione che potrebbe avere dei risvolti negativi perché, nel caso in cui il Tar accogliesse il ricorso della «Athena», a quel punto il Comune dovrebbe procedere con l’annullamento del nuovo bando.

Insomma, al momento la vicenda parcheggi, continua a convivere con una grossa incognita sul suo futuro. E con esso c’è anche quello dei parcheggiatori. Il nuovo bando, infatti, prevede l’inserimento di una clausola di salvaguardia per gli ex dipendenti delle cooperative di tipo B, in modo da poter essere re-impiegati da quello che sarà il nuovo gestore delle aree. Ma a questo punto è tutto legato alla decisione del Tar del prossimo 7 febbraio.

Intanto dovrebbe essere tramontata definitivamente l’ipotesi di un loro impiego temporaneo in attesa del nuovo bando. Negli ultimi giorni era emersa la volontà di presentare in Consiglio, il prossimo 11 gennaio, una mozione per le prese in carico di alcuni ex parcheggiatori, da destinare a varie attività. Doveva essere proprio il gruppo Pd a presentare la mozione, ma al momento non ci sarebbero normative da utilizzare per un impiego degli ex parcheggiatori, quindi anche questa ipotesi è saltata definitivamente.