Panico a Montemiletto, esplosi colpi di pistola ad altezza uomo: “Siamo sotto assedio”

Panico a Montemiletto, esplosi colpi di pistola ad altezza uomo: “Siamo sotto assedio”

28 settembre 2018

Renato Spiniello – Attimi di panico a Montemiletto, esattamente in località Parco delle More. Secondo la testimonianza del Consigliere Comunale d’opposizione Simone D’Anna, tre malviventi di età compresa tra i 30 e i 35 anni avrebbero esploso tre colpi di arma da fuoco ad altezza uomo – fortunatamente senza causare feriti – rivolti proprio al rappresentante del gruppo consiliare di “Proposta Concreta”.

I tre sarebbero stati scoperti mentre si aggiravano furtivamente nei pressi dell’abitazione del Consigliere e, una volta colti sul fatto, avrebbero prima esploso i colpi di pistola e poi sarebbero fuggiti favoriti dal buio e dalla vegetazione.

Sul posto sono prontamente intervenute due pattuglie dei Carabinieri che, insieme, a diversi cittadini, starebbero dando la caccia ai malviventi. Questi, probabilmente, raggiungevano a piedi le abitazioni del luogo per compire furti e rapine approfittando di un varco nella recinzione della vicina autostrada.

“Quel buco c’è da anni e ancora non è stato riparato – ha denunciato D’Anna – non si capisce perché la società Autostrade non monitori la zona. Non si può vivere così, Montemiletto è sotto assedio e il Sindaco, nonostante la nostra mozione, non ha ancora posizionato le due fototrappole, che tra l’altro sono poco più che dei giocattoli visto che non hanno la scheda interna che avverte le Forze dell’Ordine. Chiediamo l’intervento del Prefetto”.