Pallavolo – Euroform Atripalda, sbancata Gela. 14esima vittoria

14 febbraio 2010

Gela – Vittoria numero 14 in campionato per l’Euroform. Con una prova senza sbavature Marolda e compagni espugnano il Pala Livatino e archiviano in un’ora di gioco la pratica Heraclea Gela. 0-3 il risultato finale di un match che non è mai stato in discussione. In campo scendono le formazioni annunciate alla vigilia, Atripalda con Libraro e Roberti in diagonale, Cuomo e Bassi al centro, Marolda e Draghici in banda, il libero è Calero. L’Heraclea fa di necessità virtù in diagonale con Scuderi e Simone, centrali Pagni e Pavan, capitan Rinoldo in banda con De Marco, libero Tranquillo.

Partenza sprint dei biancoblu irpini che dalla linea dei 9 metri scavano subito il primo break: 5-8. I padroni di casa non mollano e con Rinoldo si riportano sotto al secondo riposo 15-16. Nel finale viene fuori la determinazione degli atripaldesi che sfruttano l’annebbiamento dei padroni di casa e dopo il time out di mister Rigano sul 19-21 concludono senza fatica fino al 21-25.

Il secondo set è quasi in duplicato: 4-8 e 14-16 ai vantaggi, Marolda macina di nuovo punti e la gara s’indirizza sul 2-0 con le schiacciate di Draghici che risulterà a fine partita il top scorer (22 punti).

Nel terzo set Gela sembra aver alzato ormai bandiera bianca: 11-16 al secondo riposo, rimonta dei padroni di casa, Cuomo in battuta ristabilisce l’inerzia del match in favore degli irpini che volano fino al traguardo del 17-25.

Atripalda sorride per la vittoria e saluta favorevolmente anche i risultati arrivati dagli altri campi. I cugini del Giotto frenano la corsa della capolista Eurotec che a Casoria vince soltanto al tie break, le distanze dalla vetta si riducono a quattro lunghezze. Perde Molfetta 3-0 a Reggio, vince Turi su Ortona per cui il quadro che emerge è il seguente: Eurotec Gela 44, Atripalda 40, Turi 36, Molfetta 33, Brolo 28. Ora turno di riposo per l’Euroform che tornerà in campo fra quindici giorni per il big match in terra pugliese contro il Molfetta.