Orchidea Unicef, la solidarietà degli irpini a sostegno dei ‘bambini sperduti’

Orchidea Unicef, la solidarietà degli irpini a sostegno dei ‘bambini sperduti’

20 aprile 2018

Domani sabato 21 e domenica 22 aprile, in oltre 2.200 piazze italiane torna l’Orchidea dell’Unicef, campagna nazionale di raccolta fondi destinati a portare sollievo a tutti i “Bambini Sperduti”, colpiti da conflitti, calamità o povertà, violenze, guerre.

Per il nono anno consecutivo, circa 11.000 volontari Unicef si mobiliteranno per promuovere l’iniziativa che, nel corso degli anni precedenti,ha raccolto più di dodici milioni di euro, salvando la vita a milioni di bambini in tutto il mondo.

In Irpinia saranno presenti postazioni Unicef curate dalle pro loco di Atripalda, Cesinali, S.Angelo dei Lombardi e Quaglietta. A Taurasi saranno gli amici di CRT, radio privata a curare l’iniziativa, mentre ad Ariano Irpino, saranno i giovani del forum e la comunità scolastica dell’Istituto Comprensivo “Mancini” ad animare l’evento.

A Pietrastornina, Gesualdo, Serino, Ospedaletto, S.Potito Ultra, Lioni scenderanno in campo i volontari designati dal Comitato Unicef di Avellino.

Nella città capoluogo, l’evento sarà curato dagli alunni del Liceo Linguistico “P. Imbriani” di Avellino, impegnati nel percorso di Alternanza Scuola-lavoro “Costruire ponti a sostegno dell’infanzia e dell’adolescenza”.

I ragazzi, accompagnati dai volontari in Servizio Civile (progetto”Promozione dei diritti dei bambini), hanno presentato l’iniziativa nelle classi del loro Istituto e sabato 21 aprile organizzeranno, proprio all’interno della loro scuola, un momento dedicato alla sensibilizzazione e ad una raccolta fondi.

Domenica 22 aprile invece, il Comitato Unicef di Avellino sarà presente presso il Corso Vittorio Emanuele di Avellino, accanto alla Chiesa del Rosario, per offrire , a fronte di un contributo minimo pari a quindici euro, la tradizionale piantina di orchidea, accompagnata da un depliant illustrativo degli interventi che Unicef Italia Onlus effettuerà a vantaggio dei minori non accompagnati giunti nel nostro Paese.