Oli esausti, spazzatura varia e rifiuti pericolosi rinvenuti dai Forestali a Lacedonia

Oli esausti, spazzatura varia e rifiuti pericolosi rinvenuti dai Forestali a Lacedonia

18 ottobre 2019

I Carabinieri della Stazione Forestale di Lacedonia, a seguito controllo finalizzato alla tutela dell’ambiente, hanno rinvenuto nel comune di Aquilonia numerosi rifiuti pericolosi e non, abbandonati da ignoti.

In particolare in località Sassano, in prossimità di un affluente del fiume Ofanto, in area boscata comunale, sono stati rinvenuti 2 fusti in metallo pieni di olio esausto da 200 litri cadauno; a San Vito, invece, in area boscata comunale, nelle vicinanze di un vallone, sono stati rinvenuti rifiuti costituiti da sacchi di spazzatura, contenitori in plastica di pittura, pneumatici, materiale ferroso e cumuli di rifiuti vegetali; infine in località Cimitero – Sterpara, sono stati rinvenuti rifiuti pericolosi costituiti da materiale ferroso, pneumatici, sacchi di spazzatura ed indumenti, elettrodomestici e contenitori in plastica di vernice.

Attivata la procedura di bonifica da parte del comune.

A Monteforte Irpino, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino il legale rappresentante di una società di forestazione nonché proprietario del fondo in quanto, in violazione alle norme vigenti e alle autorizzazioni, in area sottoposta a vincolo idrogeologico e facente parte integrante del sito di importanza comunitaria, effettuava un taglio raso di piante sempreverdi.