“O sono ascari di De Luca o non contano niente”. Nomine Moscati, Morano attacca i Consiglieri Regionali irpini

“O sono ascari di De Luca o non contano niente”. Nomine Moscati, Morano attacca i Consiglieri Regionali irpini

10 agosto 2019

Renato Spiniello – “I Consiglieri Regionali irpini non contano niente, altrimenti sono ascari del Governatore De Luca”.

Dopo le nomine di Renato Pizzuti alla direzione generale del “Moscati” e dei due direttori, sanitario e amministrativo, il napoletano Rosario Lanzetta e il salernitano Germano Perito, che sostituiscono rispettivamente gli irpini Angelo Percopo, Concetta Conte e Antonio Pastore alla guida dell’Azienda Ospedaliera, il riferimento provinciale della Lega, Sabino Morano, passa all’attacco nei confronti della deputazione regionale irpina, interamente inglobata tra gli scranni della maggioranza.

“Non è pensabile – tuona il leader irpino del Carroccio – che abbiano fatto passare una situazione del genere in cui è stato mortificato totalmente il territorio. De Luca – prosegue Morano – ha dato l’idea di una colonizzazione del nostro territorio, operando scelte in totale discontinuità rispetto al passato ed estranee al contesto e mortificando le professionalità presenti all’interno dell’Azienda Ospedaliera.

Nomine come quella di Pizzuti – ricorda il segretario provinciale della Lega – tra l’altro con precedenti non buoni, visti i festeggiamenti che hanno accompagnato nel Sannio il passaggio del manager dal “Rummo” al “Moscati”. Il Governatore non ha il minimo rispetto per i territori dell’entroterra e per la nostra provincia, ridotta a una succursale in cui sistemare qualcuno che non sapeva dove mettere” conclude Morano.