Nusco, il caso Parmalat nel mirino della Cgil

by 23 febbraio 2005

Parmalat: la Flai Cgil ritiene fondamentale il supporto delle Istituzioni locali a cominciare dalla Provincia di Avellino per finire – non per ordine di importanza – alla Regione Campania. E’ il contenuto della nota a firma del segretario provinciale Felice Gagliardi che spiega passo dopo passo la condizione della Parmalat che ha inevitabilmente travolto lo stabilimento nuscano. “Dal dicembre 2003, quando è scoppiata la più grande truffa degli ultimi anni, le organizzazioni sindacali si sono schierate per la difesa del lavoro e il mantenimento di un grande patrimonio industriale chiedendo a tutti i soggetti interessati di mantenere l’integrità del Gruppo. Sono passati circa 15 mesi dall’inizio della vertenza che ha interessato il territorio nazionale, l’Europa e non solo. L’arco temporale trascorso ha consegnato a noi tutti un quadro della situazione molto complesso e articolato ma è emersa una certezza: le attività del gruppo e i livelli occupazionali hanno retto alla mastodontica truffa e alle sue dirompenti conseguenze”. “Nonostante gli obiettivi raggiunti in questi mesi, assistiamo a comportamenti fuori dal coro che mirano più a protagonismi personali. Invece di contribuire positivamente alla vertenza”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.