Nuovo regolamento privacy in arrivo: sportello Confimprenditori in città

Nuovo regolamento privacy in arrivo: sportello Confimprenditori in città

17 maggio 2018

Il 25 maggio 2018 è ormai alle porte. Ancora poco e il nuovo regolamento europeo relativo alla protezione dei dati personali delle persone fisiche ed alla loro  libera circolazione sarà operativo. Tra una settimana, dunque, diventerà obbligatorio conformarsi alle nuove regole europee in materia di privacy. Il nuovo Regolamento privacy, infatti, sarà operativo a partire dal 25 maggio 2018: entro tale termine dovranno essere adeguate le normative interne in ciascuno Stato membro dell’Unione Europea, compresa ovviamente l’Italia. Con il nuovo regolamento cambieranno le regole per coloro che si trovano a maneggiare dati personali: ad esempio le società di telefonia, le pubbliche amministrazioni e qualsiasi azienda con cui l’utente si troverà a sottoscrivere un contratto contenente i suoi dati personali.

Per venire incontro alle esigenze di tante piccole aziende presso la Confimprenditori di Avellino in via Pescatori  è stato aperto lo sportello privacy che darà tutte le informazioni per adeguarsi alle nuove normative. Il nuovo Regolamento sulla privacy imporrà obblighi stringenti ed introdurrà nuove responsabilità volte a garantire maggiori misure di sicurezza a protezione dei dati personali. Il regolamento introduce, infatti, regole più chiare in materia di informativa e consenso, definisce i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali, e stabilisce anche criteri (e sanzioni) rigorosi nei casi di violazione dei dati personali.Il Regolamento andrà a sostituire il Codice della Privacy attualmente in vigore in Italia , riconoscendo importanti ed ampi diritti ai cittadini ed imponendo alle imprese ed alla Pubblica Amministrazione una forte responsabilizzazione.

Introdurrà una legislazione in materia di privacy uniforme e valida in tutta Europa affrontando temi innovativi (quali, ad esempio, il diritto all’oblio). Al riguardo non tutti hanno ancora compreso la portata della nuova disciplina e, dunque, i processi di adeguamento risultano lenti e talvolta percepiti come meri aggravamenti burocratici. Cerchiamo, quindi, di comprendere le più importanti novità che saranno introdotte dal nuovo Regolamento  e dunque cosa cambierà a maggio del 2018 in materia di privacy.  Una delle più grandi novità del regolamento è quella che riguarda i casi di ”data breach“, ossia le violazioni dei dati, per esempio in occasione di attacchi informatici. La norma introduce infatti il diritto per tutti i cittadini, siano essi aziende o persone fisiche, di conoscere la violazione dei dati che le aziende saranno obbligate a comunicare al Garante. Le norme che sanzionano il trattamento illecito di dati personali sono molto severe.  Il Regolamento, infatti, ha innalzato sensibilmente la misura delle pene pecuniarie, che potranno arrivare fino ad un massimo di 20 milioni di euro o fino al 4% del fatturato annuo.