Nuove corse bus, la Provincia integra i fondi della Regione. Ecco le nuove tratte

Nuove corse bus, la Provincia integra i fondi della Regione. Ecco le nuove tratte

4 marzo 2020

Il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, ha approvato il provvedimento per istituire nuove corse dei bus extraurbani, investendo 600mila euro ad integrazione della quota annuale trasferita dalla Regione Campania all’ente.

Con questo atto si provvede anche all’integrazione chilometrica conseguente alla delocalizzazione del terminal bus da Piazza Kennedy al Piazzale degli Irpini. Il presidente Biancardi, raccogliendo le istanze delle amministrazioni locali e dell’utenza, ha deliberato inoltre corse aggiuntive ai servizi minimi regionali affidando il servizio prioritariamente alle stesse aziende già convenzionate per i servizi di trasporto pubblico locale. “Cerchiamo di rispondere alle esigenze delle comunità – dichiara il presidente Biancardi – Questo provvedimento arriva al termine di confronti con gli amministratori e i nostri uffici per studiare soluzioni efficaci per i territori. Ci sono maggiori servizi in aree più periferiche rispetto al capoluogo, con una mobilità interna ai comprensori. A cui si aggiungono nuove corse verso la città per i Comuni dell’hinterland. In tal caso, aumentando la frequenza dei bus stimoliamo l’utenza a sfruttare i mezzi pubblici con tutti i benefici che ne derivano in termini di ambiente, traffico, parcheggi”.

I nuovi servizi riguardano:

– il collegamento tra i Comuni insistenti nella “Citta Caudina” in via sperimentale fino al 31.12.2020 per una percorrenza complessiva di Km 25.331 e, in caso di riscontro positivo, estendendone la durata per due anni affidando il servizio con gara ad evidenza pubblica;

– il collegamento tra i Comuni insistenti nella “Citta del Mandamento” in via sperimentale fino al 31.12.2020 per una percorrenza complessiva di km 26.568 e, in caso di riscontro positivo, estendendone la durata per due anni affidando il servizio con gara ad evidenza pubblica;

– il collegamento “Avellino –Atripalda –Cesinali-Aiello del Sabato” per una percorrenza annua di Km 18.211;

– i collegamenti “Gesualdo – Grottaminarda” e “Gesualdo –Villamaina-Torella dei Lombardi- Sant’Angelo dei Lombardi” per una percorrenza di 9.080 km, fino alla chiusura dell’anno scolastico 2019/2020;

– il collegamento “Grottaminarda- Fisciano” fino al 30.06.2020 (chiusura corsi universitari) per una percorrenza di 9.840 km;

– il collegamento tra le diverse zone del Comune di Ariano Irpino per servizi aggiuntivi al contratto di Servizio funzionali ad intercettare le esigenze dell’utenza per una percorrenza di 11.540 km;

– il collegamento “Mercogliano- Avellino via Serroni” in rimodulazione di corse già oggetto di contribuzione per servizi minimi regionali;

– l’istituzione della linea interprovinciale Alta Irpinia-Persano (Salerno), subordinatamente al nulla osta da parte dei competenti uffici della Regione Campania. Alla Provincia è arrivata un’istanza da parte di 36 militari residenti in diversi paesi dell’Alta Irpinia, in servizio presso il Comprensorio militare di Persano, che risultano eccessivamente penalizzati per l’assenza di coincidenze con mezzi pubblici per raggiungere il posto di lavoro.