Nuoto: le ‘pinne tricolori’ della Swimming Pool campioni d’Italia

14 dicembre 2005

Cassano Irpino – Quattrocento atleti provenienti da tutta Italia, in rappresentanza di circa 30 società sportive: un gruppo esplosivo per il 19° campionato Italiano d’inverno di nuoto pinnato, che ha avuto luogo domenica 11 dicembre presso l’impianto semiolimpionico di Lugo (Ravenna). A rappresentare la Campania ancora una volta gli atleti della Swimming Pool, associazione sportiva capitanata dal prof. Giuseppe Rinaldo Penta che opera nelle strutture di Cassano Irpino e Pratola Serra, in partnership con il Centro Nuoto Petrella di Rotondi. “Sono soddisfatto – ha dichiarato Penta – innanzitutto per il titolo di vice campione d’Italia assegnato a Tiziano Stoppiello nei 200 metri e per il titolo di Campione d’Italia della Staffetta 4×50. Ma ad inorgoglirmi maggiormente sono stati i margini di miglioramento che abbiamo avuto nonostante la ‘nostra’ giovanissima età. Tra tutti i partecipanti, infatti, eravamo i più giovani. Sono sicuro, inoltre, che già a partire dai prossimi campionati italiani primaverili di Firenze, le cose cambieranno. Quella dell’11 dicembre era un’occasione da non perdere sia per i nostri atleti che per noi tecnici. I ragazzi, infatti, sono scesi in vasca a competere con campioni di livello internazionale e mondiale. In primis il Pluriprimatista europeo Figini. Poi i nazionali come Fumarola, Santaniello, Avventi, Barbero e tanti altri. Ad accompagnarci una importante cornice di atleti e di pubblico: il Commissario tecnico della nazionale, Allegroni, il commissario tecnico della squadra giovanile S. Manzi, direttore dei Campionati”. Non meno soddisfatto il tecnico Paparella, alla prima apparizione in uno scenario tanto importante: “E’ stata una giornata memorabile ma abbiamo riscosso il nostro successo”. “Inizialmente sembrava che non tutto andasse per il verso giusto – ha spiegato il tecnico Cecere – I nostri giovani atleti hanno risentito sicuramente del riflesso psicologico di una manifestazione di tale importanza. Tra l’altro il Comitato regionale non ha potuto aiutarci ulteriormente a causa di una serie di errori burocratici. Alla fine, tuttavia, ha vinto il ‘carattere’ dei nostri atleti. Nel pomeriggio tutto è migliorato: dopo aver focalizzato l’importanza dell’evento i ragazzi, con una prestazione da lupi, hanno stanato nella loro categoria chiunque tentasse di intralciare lo spazio tra loro ed il podio”. Dunque per i giovani atleti inizia, ed in maniera vertiginosa, la fase della crescita. A sottolinearlo è la dott.ssa Sena, vice presidente della società: “Sicuramente abbiamo tenuto alto il nome della nostra regione. Siamo in una fase di crescita importante ed abbiamo bisogno del sostegno di tutti”. Dello stesso parere anche Putrella: “Ce la stiamo mettendo tutta ed andremo avanti con sacrificio e determinazione verso la strada del successo. Abbiamo dei tecnici straordinari ed un programma importante da portare avanti già dal prossimo Campionato italiano. Il nostro prossimo obiettivo è quello di entrare nella Top Ten, traguardo eccezionale ed ambizioso che coronerebbe i tanti sacrifici finora svolti. E’ un campionato difficilissimo la Fipsas di Avellino ci è vicina avendo compreso l’importanza del nuoto pinnato, divenuto una realtà di assoluta importanza”. Un sogno diventato ora realtà, accompagnato da sacrifici e tanta buona volontà. Per accedere ai Campionati era necessario, infatti, superare alcune prove con tempi limite. A raggiungere il traguardo sono stati: Massaro, Pizza, Dello Iacono, Guastaferro, Petruzziello (al quinto posto nella sua categoria), Marro, Putrella, Spanò, Stoppiello Tiziano vice campione d’Italia, Calmieri, Di Genova, Dello Iacono G.L., Putrella, Guastaferro Simone e D’Amelio Claudio, i nostri veterani all’età di soli 13 anni. Sul podio, infine: Tiziano Stoppiello, Medaglia d’argento nei 200 metri pinne, con il tempo di 2.15 e gli straordinari Cristian Petrella, Rosario Spanò, Vittorio Petruzziello e Tiziano Stoppiello che hanno fatto fermare le piastre elettroniche a 1.50. Il pubblico – oltre 1200 spettatori – ha applaudito entusiasta. Un batter di mani diretto non ai più piccoli ma ai più bravi. “Un vero e proprio spettacolo in vasca”, questo il commento del sindaco di Lugo Raffaele Cortesi che si è complimentato con i nuotatori irpini. “Ora ci aspetta un lungo periodo di lavoro per preparare al meglio i prossimi campionati, ma il futuro non ci spaventa. Inizieremo a lavorare già a partire da domenica prossima. Alcuni atleti saranno impegnati ad Ischia per il Campionato Regionale di Salvamento, altri invece parteciperanno al collegiale di verifica che si terrà presso l’impianto natatorio semiolimpionico Terminio Cervialto della Comunità Montana di Cassano Irpino”. La giornata sarà lunga ma entusiasmante: alle 9.00 la manifestazione ‘Nuota con Babbo Natale’ che vedrà impegnati i bambini delle scuole Nuoto del Centro Petrella di Rotondi e della Swimming Pool di Pratola Serra insieme alla scuola Nuoto Euro Promosport di Cassano Irpino. Circa 500 bambini daranno prova degli stili acquisiti in questo trimestre. “E’ per noi un momento ludico, una vera festa. Sicuramente ci sarà anche Babbo Natale che anticiperà di qualche giorno la sua venuta per premiare le nostre giovani leve”. Intanto dal 30 giugno al 16 luglio si apre la nuova sfida della Swimming Pool: a Torino si svolgeranno i Campionati Mondiali, un appuntamento che testimonia la crescita esponenziale del nuoto, inserito ora anche nelle discipline olimpiche.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.