Novara al completo, Di Carlo l’americano: “Ad Avellino come Navy Seals”

Novara al completo, Di Carlo l’americano: “Ad Avellino come Navy Seals”

23 febbraio 2018

“Avellino è una missione da affrontare come Navy Seals”. Domenico Di Carlo non è da meno rispetto al collega Walter Novellino (“Chi ha paura non deve andare in guerra”) e per rendere l’idea dell’importanza della gara di domani al Partenio-Lombardi fa ricorso al paragone con le Forze Speciali della Marina degli Stati Uniti.

“Abbiamo una missione da compiere – ha evidenziato l’allenatore del Novara in conferenza stampa – mi viene in mente il corpo speciale dei Navy Seals. Dovremo essere come loro: uniti e concentrati con l’obiettivo di portare punti a casa. Questo discorso vale per Avellino ma anche per le successive partite”.

Il Novara viene da una vittoria ed un pareggio sotto la nuova gestione tecnica e generalmente in questa stagione ha un rendimento migliore proprio in trasferta. Domenico Di Carlo lo sa, ma al tempo stesso è consapevole delle difficoltà che si presenteranno al Partenio-Lombardi: “Troveremo un ambiente carico e una squadra arrabbiata dopo aver perso malamente a Venezia – ha affermato – vogliono fare punti e possono contare su calciatori che ti fanno vincere le partite”.

La formazione sarà a grandi linee quella della settimana scorsa a sua volta fotocopia dell’undici titolare di Cittadella. “Uno, due al massimo tre giocatori potrebbero cambiare” ha spiegato il trainer azzurro che in difesa lancerà Magnus Troest al posto di Petar Golubovic non in perfette condizioni. Avanti con il 3-4-1-2: davanti George Puscas e Gianluca Sansone saranno supportati da Marco Moscati. Roberto Di Mariano insidia Lorenzo Dickmann sulla corsia destra e Andrea Orlandi scalpita per una maglia dall’inizio al posto di Ronaldo.