Notte Bianca: si alza il sipario sul divertimento e la solidarietà

23 giugno 2005

Avellino – Si alza il sipario sulla Notte Bianca organizzata dal Comune di Avellino per sabato 2 luglio. Domani pomeriggio, alle 17.00, nella sala stampa di Palazzo di Città, il sindaco Galasso e l’assessore al Commercio Luca Iandolo presentano il programma dell’evento che animerà il cuore della città dalle 21.00 fino alle prime luci dell’alba. Alla conferenza stampa di presentazione intervengono anche i rappresentanti di Camera di Commercio, Confcommercio, Confesercenti, Ept, Coni, Air, Castellarte e Ipercoop che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento. La conferenza stampa sarà anche l’occasione per illustrare alla città tutto il percorso degli eventi di spettacolo, il perimetro della maxi isola pedonale che interesserà il centro città, le aree di parcheggio e le modalità di accesso ai siti di spettacolo. Intanto si scopre un altro tassello del mosaico di iniziative programmate per il 2 luglio. La Notte Bianca di Avellino è solidale con l’Avsi, l’associazione volontari per il servizio internazionale, alla quale il Comune e i cittadini offriranno un contributo per sostenere alcune adozioni a distanza. Oltre al contributo economico che offrirà direttamente il Comune, ognuno potrà sostenere l’adozione a distanza di bambini che vivono in Paesi del mondo a forte disagio economico. Nel gazebo installato in piazza della Libertà per l’anagrafe della notte sarà, infatti, possibile effettuare la propria donazione. Ed anche i commercianti scendono in campo a favore dell’AVSI. Il direttore della Confcommercio Oreste La Stella sta coordinando un intervento economico dei commercianti avellinesi, mentre alcune strade del centro storico – ad esempio via Nappi – sono già pronte ad adottare autonomamente un bambino. Estendere l’iniziativa anche al sociale rappresentava uno degli obiettivi di questa nuova edizione della Notte Bianca. Soddisfatto l’assessore al Commercio Luca Iandolo, che ha fortemente sostenuto gli interventi di solidarietà a favore dell’AVSI.