Notte Bianca: Galasso scrive a Veltroni, Avellino capofila in Campania

4 settembre 2005

Avellino – Notte Bianca: la città di Avellino capofila nella regione Campania. Il sindaco Giuseppe Galasso scrive al collega di Roma, Walter Veltroni, per spianare la strada a nuove prestigiose collaborazioni. La Regione Campania, intanto, è in procinto di vagliare un progetto di finanziamento che permetta di istituzionalizzare l’evento nel cartellone della programmazione artistica annuale in città. Dopo il successo della Notte Bianca del 2 luglio ad Avellino -oltre 300 artisti in strada fino all’alba e 60mila presenze nelle stime delle Forze dell’Ordine- il sindaco Galasso allarga gli orizzonti dell’evento cittadino. Alla vigilia della Notte Bianca di Roma, in programma per il 17 settembre, con una lettera indirizzata al sindaco Veltroni, Galasso auspica una sorta di gemellaggio tra Avellino e la capitale. “La creazione di una rete culturale tra piccole e grandi realtà – scrive Galasso nella missiva – può rappresentare un modello concreto di collaborazione istituzionale e artistica. Roma, in questo percorso, è stata capofila di un progetto turistico e culturale di respiro europeo, facendo innamorare gli italiani alle magiche atmosfere delle Notti Bianche. Conoscendo la tua sensibilità, sono sicuro che possiamo immaginare assieme forme e modalità di collaborazione tra i due eventi, in modo da riuscire a scambiare artisti ed esperienze tra le nostre città. Approfitto, inoltre, sin da adesso per invitarti ad Avellino alla nostra Notte Bianca del luglio 2006”. E la Notte Bianca di Avellino diventa capofila in Campania tra le città capoluogo. E’ di sabato l’annuncio della prossima organizzazione, il 29 ottobre, di un’edizione della Notte Bianca a Napoli, mentre l’assessore regionale alle Attività produttive, Andrea Cozzolino, ha spiegato che ogni sei mesi l’evento sarà itinerante nei capoluoghi della regione. Intanto l’assessore al Commercio del Comune di Avellino, Luca Iandolo, che è stato promotore delle due edizioni della Notte Bianca di Avellino, ha già presentato un progetto di finanziamento alla Regione Campania che permetta di istituzionalizzare l’evento nel cartellone annuale degli appuntamenti in città.