Non espelle ovuli di droga ed evita pesante condanna

Non espelle ovuli di droga ed evita pesante condanna

19 ottobre 2019

di AnFan – Un anno con pena sospesa. E’ questa la decisione del tribunale di Avellino per un 31enne nigeriano, accusato di spaccio, difeso dall’avvocato Gerardo Santamaria. Ma la vicenda poteva prendere una piega inattesa, visto che gli esami medici ai quali è stato poi sottoposto il ragazzo hanno rivelato la presenza di corpi estranei. Verosimilmente ovuli che contenevano droga. L’arresto è avvenuto ieri sera nei giardinetti di piazza Kennedy. La polizia ha trovato, addosso al giovane, 27 grammi di marijuana e della cocaina.

Gerardo Santamaria, l’avvocato che assiste l’imputato, questa mattina è riuscito a ottenere la pena sospesa. Grazie anche al riconoscimento della lieve entità della condotta contestata. Il giudice ha anche disposto la restituzione di oltre 400 euro al giovane perché non potevano ritenersi, con certezza, frutto dello spaccio.

Poi gli esami medici che hanno rivelato la presenza dei corpi estranei. Ma, ormai, la sentenza era già stata emessa.