Noi Sud, nuovo atto vandalico: nel mirino sede elettorale di Nappi

18 marzo 2010

Avellino – Arturo Iannaccone punta il dito su chi si scaglia contro Noi Sud e contro quelli che definisce una serie di attacchi vandalici alle sedi del Movimento. A stimolare l’intervento del fondatore del partito è il nuovo episodio di inciviltà registrato nella notte ai danni del comitato elettorale di Sergio Nappi, sindaco di Monteforte e candidato alle prossime elezioni regionali. “Se fino a qualche giorno fa il nostro era un sospetto, adesso – afferma Iannaccone – abbiamo la certezza che contro Noi Sud stia montando un clima di odio. Dopo Solofra e Santa Paolina siamo costretti ad assistere ad un nuovo gesto di prevaricazione, questa volta contro il comitato elettorale del sindaco di Monteforte, Sergio Nappi”. Il segretario nazionale di Noi Sud si dice, inoltre, “non più disposto a tollerare che i nostri esponenti subiscano atti di prepotenza e intimidazioni di ogni genere. A Sergio Nappi – aggiunge – va la mia personale solidarietà e quella di tutti i militanti del nostro Partito”. In questo senso il parlamentare irpino informa anche del faccia a faccia che avrà in mattinata con il Questore, “per rappresentargli personalmente il disagio di Noi Sud – spiega – e per chiedere di disporre i controlli necessari a prevenire fatti del genere e per porre in essere tutte le indagini necessarie a individuare i colpevoli”. L’incontro tra Iannaccone e De Jesu è fissato per le 12.00.