Noi con Salvini: attacco a Paris e Famiglietti

Noi con Salvini: attacco a Paris e Famiglietti

13 dicembre 2017

“Sono delle ultime ore le dichiarazioni dei due parlamentari uscenti del Pd della provincia di Avellino, gli Onorevoli Paris e Famiglietti, i quali hanno dichiarato che i candidati per il loro partito alle prossime politiche si sceglieranno direttamente da Roma”- così esordisce Giuseppe D’Alessio, coordinatore giovanile di Noi con Salvini Avellino.

“Fermo restando che non conosco personalmente i due parlamentari suddetti, dei quali mi pare solo di ricordare che siano tra i nominati alle ultime politiche del 2013, ritengo che una simile determinazione del Partito Democratico sia altamente  irrispettosa delle istanze dei singoli territori e dei cittadini che vi abitano.

Mi chiedo,  infatti, su che basi verranno scelti i candidati e se si terrà conto della effettiva rappresentatività dei cittadini delle varie province. Non vorrei, insomma, che i futuri candidati fossero addirittura estranei ai nostri luoghi ed alla nostra gente.”

Prosegue ancora D’Alessio: -“ Come giovane militante politico esprimo il mio più profondo distacco e la mia delusione per questi metodi del partito democratico, che di democratico non hanno un bel niente, ed esprimo solidarietà ai miei omologhi militanti in quel partito, esortandoli a non stare a guardare e  magari a rivedere la decisione di appoggiare il PD.

Fortunatamente per quanto, invece, riguarda  il movimento Noi con Salvini, sappiamo già da tempo che i candidati, uomini e donne, sia nei collegi proporzionali sia nei maggioritari, saranno scelti in maniera assolutamente democratica tra gli iscritti e gli aderenti delle circoscrizioni di appartenenza a garanzia della rappresentatività dei singoli territori.

“Un segno di serietà, che conferma l’importanza che il nostro movimento riconosce ai singoli luoghi, in quanto diversi in problemi e soprattutto in risorse.

Noi con Salvini tiene, infatti,  a valorizzare i territori e a risolverne le criticità, e ciò può avvenire solo ed esclusivamente se a  rappresentarli ci saranno parlamentari delle varie zone, ben consci dei problemi e di ciò che di meglio può farsi per esse. Non  a caso molti giovani hanno scelto il centrodestra, per dare sostegno appunto al governo di buon senso proposto da Salvini e contrastare  risolutamente la pseudo politica  renziana” – così conclude Giuseppe D’Alessio, coordinatore provinciale giovanile NcS di Avellino.