“Nessuna epurazione, costruiremo una Lega forte anche in Irpinia”: parla il Commissario Pepe

“Nessuna epurazione, costruiremo una Lega forte anche in Irpinia”: parla il Commissario Pepe

9 dicembre 2019

Alpi – La prima tappa è in Prefettura ad Avellino. Pasquale Pepe, Commissario della Lega in Irpinia al posto di Sabino Morano, ha voluto incontrare il rappresentante di Governo. “E’ stato un incontro di cortesia istituzionale, molto garbato e corretto, abbiamo affrontato una serie di questioni. Però ci tengo a precisare che sono qui come dirigente politico e nient’altro”.

Pasquale Pepe lo chiarisce perché è vicepresidente della Commissione Parlamentare di inchiesta sulla mafia. Ruolo, quest’ultimo, che non ha dunque niente a che fare con la visita al Prefetto. Ed infatti, l’attenzione è tutta sull’aspetto politico del suo ruolo.

“Ripartiamo da zero, mi accingo ad un lavoro di ricostruzione che si baserà essenzialmente sull’ascolto e sul confronto con i militanti e la base della Lega. Lavorerò, infatti, gomito a gomito con tutti loro. Non siamo venuti ad epurare, bensi a costruire. Tutti insieme dobbiamo lavorare per quello che è l’obiettivo comune: una Lega forte anche in provincia di Avellino”.

“Daremo vita – prosegue Pepe – ad un movimento politico che sia in sintonia con il territorio e che sia rappresentato da persone perbene e volenterose. Un progetto che guardi all’Irpinia da qui ai prossimi 30 anni”.

Il dicorso candidature regionali, in Irpinia, non è ovviamente all’ordine del giorno. “Sono stato nominato solo poche ore fa, vedremo poi con il Commissario regionale Moltemi il da farsi”.