Nervi tesi ad Avellino-Reggina: i provvedimenti del giudice sportivo

Nervi tesi ad Avellino-Reggina: i provvedimenti del giudice sportivo

29 ottobre 2019

Il nervosismo post-partita è costato caro al direttore sportivo Salvatore Di Somma che al triplice fischio di Avellino-Reggina aveva protestato per l’operato della terna arbitrale. Il diesse biancoverde è stato inibito fino al 5 novembre e sanzionato con un’ammenda di 500 euro.

Identico importo dovrà pagare la società perché i propri tifosi “introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni, uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze” come rilevato dal funzionario della Procura Federale e dall’arbitro, il signor Matteo Gariglio di Pinerolo.

Nessuna conseguenza invece per Ezio Capuano che a caldo aveva commentato con parole dure gli episodi arbitrali. Il tecnico di Pescopagano ha pagato dazio soltanto per l’ammonizione nel corso del match. La prima stagionale per lui, la quinta invece per il suo dirimpettaio Domenico Toscano per il quale pertanto è scattata la squalifica. E’ entrato in diffida infine Fabiano Parisi che domenica ha rimediato la quarta ammonizione.