Nega una sigaretta e viene pestato in pieno Corso: notte di paura per un 40 enne

Nega una sigaretta e viene pestato in pieno Corso: notte di paura per un 40 enne

5 febbraio 2018

I fatti si sono verificati sabato sera. Un uomo, 40enne, stava passeggiando lungo Corso Vittorio Emanuele, quando è stato avvicinato da due ragazzine quindicenni e un 22enne, di etnia rom. Una delle due minori ha chiesto una sigaretta all’uomo, ma sentendosela negare, ha deciso di rubargli il cellulare.

L’uomo ha inseguito i tre ragazzi riuscendoli a bloccare all’altezza del Palazzo della Prefettura. A quel punto, però, il 22enne si è accanito su di lui pestandolo violentemente. La raffica di calci e pugni non si è fermata neanche all’arrivo degli agenti della Questura di Avellino, allertati da alcuni passanti.

I poliziotti sono riusciti a fermare i tre ragazzi, visibilmente sotto effetto di droghe e alcool, e condurli in questura. Qui sono stati identificati e denunciati a piede libero. Dovranno rispondere delle accuse di lesioni e personali e furto con destrezza.
Per il 40enne, condotto al Pronto Soccorso, per degli accertamenti, resta il ricordo di una brutta disavventura. Tutto per una sigaretta