Natale, botta e risposta tra Giordano e De Angelis. L’assessore: “Nessun Ferragosto bis”

Natale, botta e risposta tra Giordano e De Angelis. L’assessore: “Nessun Ferragosto bis”

13 novembre 2018

Marco Imbimbo – L’amministrazione Ciampi si prepara ad organizzare il suo primo Natale, anche se potrebbe cadere prima, nel frattempo prova a mettere a punto tutte le procedure. Sul tavolo ci sono due variazioni di bilancio da approvare per altrettanti Poc, in modo da destinare quei fondi all’organizzazione degli eventi natalizi. In totale l’ente conta di spendere circa 325 mila euro, tra cartellone ed addobbi. Di questi, 150 mila euro arriveranno dal Poc Turismo e 175 mila euro da quello destinato al teatro “Carlo Gesualdo”.

Quanto successo a Ferragosto, però, è ancora nella memoria di tutti con quella variazione di bilancio che non andò a buon fine perchè, la pratica portata in Aula, venne definita sbagliata da una parte dei consiglieri. L’opposizione teme che la vicenda possa riproporsi facendo saltare anche gli eventi annunciati, come denuncia Nicola Giordano.

«Dovrebbe essere stata inviata a Napoli la delibera di approvazione del programma del Natale 2018 del Comune di Avellino», spiega il consigliere  chiamando in causa l’assessore “Fondi Europei” Carmine De Angelis: «Sulla mia osservazione, circa l’approvazione del progetto senza la variazione di bilancio in Giunta, dichiara candidamente “La variazione di bilancio sarà effettuata in giunta la prossima settimana non appena ci sarà il parere dei revisori”».

Una procedura, questa, che viene definita anomala dall’esponente dei “Popolari”: «Mi chiedo come si fa a mandare a Napoli per l’approvazione del programma del Natale 2018 una delibera dichiarata immediatamente “eseguibile” se eseguibile non è?».

Non si fa attendere la replica dell’assessore De Angelis: «La Regione ci ha chiesto di presentare i progetti – spiega. La settimana scorsa li abbiamo approvati, dopo aver fatto le audizioni con le commissioni competenti e acquisite le loro osservazioni. Intanto, da due settimane, abbiamo trasmesso ai revisori richiesta di parere sulle due variazioni».

Già oggi la Giunta avrebbe dovuto approvare le due variazioni, ma il collegio dei revisori avrebbe chiesto altri due giorni di tempo per visionare le pratiche e dare il via libera. «Una volta arrivati i due pareri, approveremo in Giunta, in via d’urgenza, le variazioni dei due Poc», spiega De Angelis sottolineando anche che il criterio dell’urgenza è dettato da due fattori: «Il primo è che buona parte degli eventi deve tenersi entro la fine del 2018, mentre il secondo è legato al fatto che la chiusura di cassa della Regione è prevista per metà dicembre. Quindi c’è la necessità di velocizzare le procedure in atto».

Nessun rischio di un Ferragosto-bis, dunque, questa volta gli eventi di Natale ci saranno. Lo stesso De Angelis, inoltre, spiega le differenze tra le due pratiche, quella estiva e questa che a breve andrà in porto. «Abbiamo fatto le procedure di velocizzazione perchè questa volta c’erano dei requisiti d’urgenza che invece mancavano a Ferragosto – ricorda l’assessore. In quell’occasione abbiamo presentato proposta di variazione al Consiglio, così come dice il Tuel, e stranamente l’Aula si è espressa con una pregiudiziale sui requisiti di legittimità e di contabilità, che invece erano stati ammessi dal segretario generale e dai revisori dei conti».

La procedura, dunque, sarà diversa rispetto a quella messa in campo per il Ferragosto e non dovrebbero esserci problemi per strada. «L’unico intoppo che potrebbe capitare è che il Consiglio possa bocciare la variazione in via d’urgenza, ma i requisiti ci sono tutti. Stesso la Regione ci ha chiesto di presentare i progetti entro quest’anno perché vanno rendicontati per gli eventi nel 2018».

Una volta varate le due variazioni in Giunta, quindi, l’ultima parola spetterà al Consiglio Comunale dove De Angelis auspica che arrivino nella «prima data utile». Ufficialmente ancora non sono state fissate le prossime sedute di Consiglio. C’è quella certa che dovrebbe tenersi il 24 novembre per discutere della mozione di sfiducia a Ciampi, ma la capigruppo potrebbe calendarizzarne un’altra entro il 20 novembre per approvare il bilancio consolidato. «Se non dovessero esserci altre date, l’auspicio è che le due variazioni vengano calendarizzate per il 24 novembre, discutendole prima della mozione», spiega l’assessore.

Intanto il tempo stringe per organizzare gli eventi di Natale, ma De Angelis allontana anche ogni pericolo che, un’eventuale approvazione il 24 novembre, possa risultare troppo prossima al periodo natalizio per poi riuscire ad organizzare il cartellone in tempo. «Gli impegni si possono già predisporre, ad esempio i bandi sono già pronti. Le procedure di bando saranno due, una per il Poc Turismo e l’altra per il Poc teatro. I rup già ci sono, così come i contenuti del progetto. I bandi saranno di due tipi, il primo per ciò che riguarda gli artisti e in cui si può applicare il principio dell’esclusività come dice l’Anac, l’altro invece sarà per la comunicazione, organizzazione e servizi, quindi dovremo fare un bando aperto con invito rivolto a più ditte».


Commenti

  1. […] Marco Imbimbo – A separare Avellino dagli eventi natalizi era rimasto solo il parere dei revisori dei conti. Dopo il via libera dal collegio, la Giunta Ciampi ha potuto approvare le due variazioni di bilancio. Si trattava di una semplice formalità, come aveva annunciato l’assessore ai Fondi Europei, Carmine De Angelis. […]