Nasce Primavera Azzurra in Campania

Nasce Primavera Azzurra in Campania

19 marzo 2017

A margine della prima giornata dell’assemblea regionale A.n.c.i. Giovane tenutasi a Salerno, una nutrita rappresentanza di giovani amministratori campani hanno dato vita al primo appuntamento del Think Tank del centro destra.

L’iniziativa fortemente voluta da alcuni tra i volti più noti del dinamismo politico campano di centro destra, che vanno dal giovane sindaco di Liveri Raffaele Coppola a Sabino Morano passando per Anna Russo capo dell’opposizione Giuglianese, per gli amministratori locali della provincia di Napoli Donnarumma e Fiorillo piuttosto che per i dirigenti Salernitani Agovino ed Acocella è stata tenuta a battesimo dal responsabile nazionale della formazione di Forza Italia, il già sindaco di Pavia, Alessandro Cattaneo.

Tante le idee a confronto e tanta la voglia di dare vita ad una nuova stagione di riscatto del centro destra, che possa riportare quest’area politica al governo Paese.

Con Primavera Azzurra dichiarano gli organizzatori dell’incontro, che ha visto tra l’altro la partecipazione dei giovani consiglieri regionali Armando Cesaro e Giampiero Zinzi, “… inizia una nuova esaltante stagione politica. Nel nome del rinnovamento, una classe dirigente ha il dovere di essere un’offerta politica adeguata per un vasto elettorato, che in Campania come nel resto del Paese chiede con forza di essere rappresentato”.

“A brevissimo-dichiarano i promotori dell’iniziativa- daremo vita ad una serie di iniziative politiche sui territori riferimento, per radicare un’attività diffusa che metta in rete esperienze e competenze per la Campania.
Insieme a tanti amici di Forza Italia, di cui tantissimi amministratori- ha dichiarato al termine della giornata Alessandro Cattaneo- da tempo lavoriamo, non guardando solamente al domani ma al futuro del centrodestra. E non lo facciamo solo in termini di rinnovamento, concetto che spesso viene declinato solo in termini generazionali. Lo facciamo in nome di una meritocrazia che si basa sulle competenze, sui risultati ottenuti, sul consenso. Gli amministratori, in questo senso, rappresentano un enorme patrimonio che deve essere valorizzato, perché sindaci e amministratori locali sono i punti di riferimento vicini alla gente”.

“Il vento soffia nuovamente in direzione del centro destra- ha dichiarato l’esponente politico irpino Sabino Morano nell’occasione accompagnato da numerosi amministratori locali della provincia di Avellino tra cui il vicesindaco di Summonte Carmine Cristiano- tocca a noi essere all’altezza di un elettorato che merita una classe dirigente seria e qualificata. Il centro destra ha fino ad ora avito il limite di non riuscire ad affiancare alla straordinaria leadership di Silvio Berlusconi una classe dirigente diffusa sui territori, se riusciremo a crearla non avremo reso un servizio solo alla nostra area politica ma all’intero Paese”.