Nappi:”Prefetto intervenga su caso Malzoni.Singolari parole di Foti”

5 giugno 2014

Il nuovo provvedimento di chiusura della clinica Malzoni e la ‘sorpresa’ del sindaco Foti che dice di non saperne nulla, la dicono lunga sull’approssimazione con la quale viene amministrata la città di Avellino. Ancora una volta siamo costretti a manifestare tutto il nostro disappunto per un nuovo provvedimento che rischia di portare alla definitiva chiusura di una struttura di eccellenza che si distingue a livello nazionale ed europeo.” Lo afferma Sergio Nappi, consigliere regionale di Forza Italia. “Nonostante ci sia stato già un chiaro pronunciamento del Tar – prosegue Nappi – , l’Amministrazione comunale ha adottato lo stesso provvedimento del mese di febbraio senza aggiungere alcuna nuova motivazione che ne giustifichi la reiterazione. E’ evidente che ci troviamo dinanzi ad una determina dirigenziale che non possiamo che definire singolare. Altrettanto singolare è la circostanza descritta dal primo cittadino di Avellino che si è detto del tutto ignaro della gravissima decisione assunta da un suo dirigente.” “Auspichiamo che il Prefetto di Avellino voglia occuparsi in prima persona di quanto accaduto – aggiunge il consigliere regionale -, in attesa che il Tar, nel quale riponiamo fiducia, si esprima celermente sul nuovo ricorso annunciato dalla amministrazione della Clinica Malzoni. Per quanto ci riguarda, continueremo a sollecitare il Governo regionale affinché, nei limiti delle sue possibilità e competenze, garantisca la massima tutela dei tantissimi lavoratori impiegati presso la struttura di viale Italia”, chiude Nappi.