Nappi(Forza Italia): “Ato, nostri amministratori non sono burattini”

21 luglio 2014

“La disastrosa gestione della vicenda Ato, posta in essere da Forza Italia, è la diretta conseguenza della mancanza di confronto interno che caratterizza da sempre il Coordinamento provinciale di Avellino. Un organismo che non si riunisce praticamente mai, tranne che per notificare a tutti il volere del padrone.” Lo afferma il Consigliere regionale di FI, Sergio Nappi. “Sarebbe il caso di dire – prosegue Nappi – ‘siamo alle solite’: a ridosso di scadenze importanti, come le nomine negli organismi sovra comunali, il padrone del partito e i suoi pochi sodali hanno la pretesa di imporre agli amministratori le loro decisioni. Non solo: i sindaci devono subire le determinazioni altrui con l’aggravante di essere presi per i fondelli con riunioni farsa che servono unicamente a dare agli organi di informazione una parvenza di democrazia e di confronto. E’ evidente che tali giochetti non servono a nulla, anche perché i nostri amministratori non sono disposti ad essere i burattini nelle mani di nessuno.” “Quando qualcuno si deciderà a porre fine a tutto ciò – chiude Nappi – , potrebbe essere troppo tardi: Forza Italia in provincia di Avellino è sempre più ridotta al lumicino da ogni punto di vista, non solo elettorale.”