Nappi:”De Mita rispetti indicazioni Caldoro, sia corretto”

27 gennaio 2013

“Caldoro congela le deleghe agli assessori, chiede di evitare contatti politici ai manager delle Asl campane, sospende i propri delegati per il periodo elettorale. Sceglie, come sempre, di adottare una linea di estrema correttezza politica. Questo vale per tutti, tranne che per l’Udc e Giuseppe De Mita. Il vice presidente della regione nonostante è sospeso dall’esercizio delle deleghe, ieri è intervenuto presso la sede di Confindustria Avellino al tavolo convocato dall’assessore Nappi sulla Cabina di regia per i processi di crisi e di sviluppo”. Lo scrive, in una nota, il consigliere regionale del gruppo federato Caldoro, Sergio Nappi. “Un atteggiamento irriguardoso – spiega Nappi – rispetto alle chiare direttive impartite dal Presidente Caldoro. De Mita, non eletto ma nominato da Caldoro, può permettersi tutto, anche di disattendere le regole della correttezza politica volute dal governatore. La correttezza, invece, di chi come il sottoscritto ha deciso di non prendere parte al Tavolo, essendo in corsa per le politiche rischia per essere equivocato con il disinteresse rispetto alle questioni dello sviluppo”. “La prepotenza nei comportamenti e la mancanza di stile saranno oggetto di valutazione da parte degli elettori. Ma per la dinastia dei De Mita anche queste furbate sono il segno di una grande intelligenza politica”, conclude Nappi.