Nappi: “Novolegno, Arpac già effettuato rilievi”

12 giugno 2014

“Dopo l’incendio che ha colpito la Novolegno, abbiamo il dovere di garantire la assoluta incolumità delle persone che vivono nell’area circostante lo stabilimento. L’Arpac di Avellino, dopo un primo sopralluogo effettuato ieri, già stamani procederà ai rilievi necessari ad escludere che le popolazioni di Montefredane, Arcella, Prata e Pratola Serra corrano rischi derivanti dalla inalazione dei fumi e delle polveri presumibilmente tossici dispersi nell’aria in seguito all’incendio che ha interessato la fabbrica.” Lo afferma il consigliere regionale di Forza Italia, Sergio Nappi, che stamani ha avuto un colloquio con Antonio De Sio, Direttore provinciale dell’Azienda regionale per la protezione ambientale della Campania. “Il dottor De Sio – fa sapere Nappi – ha garantito l’azione tempestiva dell’Arpac per verificare la presenza nell’aria di sostanze dannose. In tempi strettissimi sapremo se la salute dei cittadini che vivono nell’area circostante lo stabilimento della Novolegno è esposta a rischi.” “Esprimo, intanto, la mia vicinanza ai lavoratori e al management della Novolegno, nella speranza che l’incendio di ieri non pregiudichi l’attività di un’azienda particolarmente importante nel contesto industriale irpino”, ha concluso Nappi.