Nappi: “L’ economia con Monti ha avuto una frenata”

29 gennaio 2013

“A soffrire maggiormente la grave crisi economica che attraversa il Paese sono sicuramente le piccole e medie imprese campane. Il governo regionale Caldoro ha dimostrato impegno e sensibilità attraverso le misure adottate in tema di microcredito, anche se le iniziative messe in campo hanno rappresentato un primo tentativo per dare impulso economia prossima alla stagnazione”. Lo ha detto il consigliere regionale del gruppo federato Caldoro, Sergio Nappi, capolista alla Camera del Mir di Samorì nella circoscrizione Campania 2, incontrando alcuni imprenditori in provincia di Salerno. “I temi della crescita economica – ha aggiunto il deputato regionale – vanno affrontati attraverso provvedimenti e misure complessive che dovranno essere affrontate con urgenza sin dalla prima seduta del nuovo Parlamento. L’economia italiana nell’ultimo anno del governo Monti ha subito una terribile battuta d’arresto perché all’aumento della pressione fiscale non sono seguiti provvedimenti per incentivare la crescita. “Nel programma dei Moderati in rivoluzione – ha concluso Nappi – sono state inserite alcune idee e proposte in campo economico puntando sull’industria, stimolando però i settori che anticipano i processi evolutivi di lungo termine, sostenendo chi si pone all’avanguardia. E deve essere lo Stato a finanziare lo sviluppo”.