Nappi e Ruggiero:”Nocera non avrà più nostra fiducia e amicizia”

9 dicembre 2013

“Ancora una volta siamo costretti a prendere atto che in Forza Italia i ruoli apicali vengono occupati da persona con scarsa autorevolezza, poco capaci di mantenere la parola data e di reggere alle pressioni che vengono dall’alto. Invitiamo l’onorevole Gennaro Nocera a fare chiarezza in maniera inequivocabile su quanto accaduto o non potremo più riconoscergli la nostra fiducia e la nostra amicizia.” Lo affermano Antonia Ruggiero e Sergio Nappi, consiglieri regionali di Forza Italia. “Nella serata di ieri – proseguono i consiglieri – Nocera è stato invitato alla conferenza stampa che si è tenuta stamani; il Capogruppo si è detto impossibilitato a presenziare in quanto impegnato alle 10 a Caserta per un funerale, e poi alle 12 in Consiglio regionale per la conferenza dei capigruppo.” “Lo stesso Nocera – precisano – ci ha dato mandato di giustificare la sua assenza e ci ha chiesto di comunicare ufficialmente la sua solidarietà nei nostri confronti per la avvenuta esclusione dalla manifestazione di lancio di Forza Italia. Lo stesso Capogruppo, la settimana scorsa, venuto a conoscenza del nostro mancato invito, era arrivato al punto di indicarci l’organizzazione di una contromanifestazione per la giornata di sabato, con la partecipazione dei consiglieri e degli assessori regionali di Forza Italia, e del presidente Caldoro. E’ ancora utile ricordare che lo stesso Nocera, come forma di solidarietà a quanto stava avvenendo, ha disertato la manifestazione di venerdì scorso, così come gli altri consiglieri e assessori regionali.” “Ora Nocera è libero di smentire se stesso e di rimangiarsi la parola data, ma è evidente che, se questi sono i presupposti, la nuova Forza Italia in Campania nasce nella incapacità di abbandonare le vecchie logiche. E’ partita la conquista dei vertici facendo leva sulle prove muscolari e non sul confronto democratico al quale noi comunque ci appelliamo”, chiudono Nappi e Ruggiero.