Napoli espugna Ariano. Lpa più a letto che al tappeto

28 gennaio 2013

Seconda sconfitta casalinga del 2013 per l’Lpa. Dura poco più di trenta minuti la resistenza delle ragazze di coach Agresti che al cospetto della terza forza del campionato incassano il secondo stop consecutivo. Nonostante il buon approccio mentale ed una difesa attenta ed equilibrata, le basse percentuali hanno pesato in maniera determinante sull’esito finale: 27,5 % da due, ed una sola tripla realizzata su 12 tentativi, questa l’estrema sintesi del match. Cifre che hanno vanificato il consueto dominio a rimbalzo ed il saldo perse-recuperate, molto meno negativo rispetto alle ultime uscite. Sostanziale equilibrio sino alla fine del terzo periodo, con le padrone di casa che, nonostante la forma non ottimale di Paparo, Grasso, Dominguez e l’assenza di Ferazzoli, hanno tenuto botta grazie alla pressione nei quattordici metri difensivi. Più 4 al quinto di gioco, -4 all’intervallo lungo con il break ospite decisivo che arriva soltanto al 33′ (30-41). Negli ultimi 3 giri di lancette non arriva la scossa ed il parziale assume le proporzioni del 37-51 finale. PAROLA DI COACH – Abbiamo giocato discretamente in avvio per poi palesare progressivamente tutti i nostri limiti di tenuta” commenta coach Agresti. Ancora una volta assente capitan Ferazzoli, la settimana di vigilia del derby è stata travagliatissima: “Dominguez si è alzata dal letto solo per giocare ed è ritornata sotto le coperte alla sirena finale. Paparo non si è allenata ed ha stretto i denti per esserci. Grasso è stata in campo solo dodici minuti ed in quest’ultimo mese si è allenata solo sei volte. Quando avremo un po’ più di salute proveremo a sistemare le cose in attacco dove questa sera siamo stati un mezzo disastro. C’è da sviluppare qualche alternativa alle nostre soluzioni base. Complessivamente bisogna bilanciare meglio il gioco interno-esterno”. Nell’emergenza è stato utile l’impiego di Manuela Aversano per cui Agresti spende parole di elogio: “Ha sbagliato qualche tiro, ma ha fatto un ottimo lavoro in difesa su Bocchetti”.