MoVimento 5 Stelle, presidio contro la camorra. Picariello: “Servono controlli rigidi sugli appalti pubblici”

MoVimento 5 Stelle, presidio contro la camorra. Picariello: “Servono controlli rigidi sugli appalti pubblici”

7 Ottobre 2019

Alpi – Il MoVimento 5 Stelle non sottovaluta l’emergenza criminalità ad Avellino. E lo fa a più livelli, tenendo sempre alta la guardia. A Roma, prosegue incessante il lavoro governativo del sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, che stamane ha avuto dei colloqui informali, ma importanti, prima con il Prefetto Maria Tirone e poi con il Procuratore Capo della Repubblica, Rosario Cantelmo. A Palazzo di Governo, ad accompagnare il sottosegretario Carlo Sibilia, anche il deputato pentastellato Michele Gubitosa. Proprio quest’ultimo, pochi giorni fa, ha chiesto al Presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra, un intervento sul caso-Avellino. Appello che sarà raccolto quanto prima.

Da Roma ad Avellino, dove è forte l’impegno sul campo del consigliere comunale Ferdinando Picariello. Non solo in aula. Picariello, infatti, coadiuvato da tutto lo staff cittadino del MoVimento 5 Stelle, ha convogliato fuori dall’aula diversi attivisti, tra cui spiccavano le presenze dell’ex sindaco Vincenzo Ciampi e degli ex assessori Rita Sciscio e Maura Sarno. Un presidio simbolico, mentre dentro c’era il dibattito sull’emergenza criminalità nel corso del consiglio comunale straordinario.

“Siamo qui – afferma Picariello – per manifestare unione e condivisione con le forze dell’ordine e con la magistratura e con tutti coloro che stanno combattendo contro la criminalità organizzata. Lo Stato è presente, come detto anche questa mattina dal sottosegretario Carlo Sibilia ad Avellino c’è un massiccio dispiegamento di forze. Noi però chiediamo al sindaco di fare un ulteriore passo in avanti, ovvero un protocollo d’intesa con la Prefettura per il controllo degli appalti pubblici. E’ uno dei modi per infliggere duri colpi alla camorra”.