“Movida sicura”: Carabinieri ‘sentinelle’ del territorio

19 aprile 2009

Articolata attività di prevenzione da parte della Compagnia dei Carabinieri di Montella durante il fine settimana appena iniziato, che con la fine dell’estate, è stato caratterizzato da una frenetica attività notturna presso disco pub e bar dell’Alta Irpinia che ha portato ad una drastica riduzione dei sinistri stradali, mentre sono aumentate le denunce per guida in stato di ebbrezza da alcool e/o sostanze stupefacenti. Impiegati circa 40 uomini, in uniforme ed in abiti civili, nonché 15 autovetture che lungo dette arterie stradali hanno posto in essere un già consolidato ed efficace dispositivo che, come in analoghe occasioni, si è svolto attuando un massiccio controllo del territorio sia in relazione all’ordine e sicurezza pubblica sia al controllo della circolazione stradale, con particolare riferimento a quest’ultimo aspetto dove è stata posta particolare attenzione alle violazioni delle norme sulla sicurezza stradale e sul rispetto dei limiti di velocità per sanzionare quelli che mettono a rischio la propria e soprattutto l’altrui incolumità.
Il servizio, denominato “Movida sicura”, già ampiamente consolidato e dimostratosi assai efficace anche in precedenti occasioni, è stato posto in essere dai Carabinieri attuando un massiccio controllo del territorio sia per la prevenzione all’ordine e sicurezza pubblica, che per la prevenzione dei reati contro il patrimonio, specie nelle numerose e vaste contrade dell’Alta Irpinia a protezione dei borghi e delle numerose masserie isolate. Infatti proprio nei pressi di alcune abitazioni rurali i Carabinieri della Compagnia di Montella hanno identificato un pregiudicato salernitano per gravi reati contro il patrimonio che non dava giustificata motivazione della sua presenza, proponendo nei suoi confronti il foglio di via obbligatorio, così da escluderne nuove ed ulteriori trasferte in Alta Irpinia. Ed ancora. Un particolare servizio è stato azionato per evitare le stragi del sabato sera. E’ stata questa la principale attività nel corso dei servizi predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Montella. Durante la serata è stata assicurata una specifica rete di contrasto al cosiddetto fenomeno delle “stragi del sabato sera” attraverso mirati controlli sia all’interno e soprattutto all’esterno dei numerosi locali pubblici per verificare le eventuali condizioni psicofisiche alterate a causa dell’assunzione di superalcolici o, peggio, di sostanze stupefacenti da parte dei conducenti delle numerose autovetture, spesso di grossa cilindrata, che sono in movimento ogni fine settimana nella movida dell’Alta Irpinia. Diverse perquisizioni sono state inoltre eseguite in Alta Irpinia nel corso della notte, nei pressi dei locali notturni e in molti casi le perquisizioni hanno dato esito positivo. Nella rete dei controlli dei carabinieri sono finiti 5 giovani di età compresa tra i diciotto e i venticinque anni, tra cui anche due ragazze, sorpresi in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti e, pertanto, segnalati quali assuntori alla Prefettura di Avellino. In due occasioni la sostanza stupefacente rinvenuta è risultata essere superiore ai limiti massimi consentiti e sia per le modalità di presentazione che per il confezionamento, e ai Carabinieri che operavano è apparso evidente che era destinata ad un uso non esclusivamente personale pertanto i giovani controllati sono stati deferiti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Altri cinque giovani, ancora, sono stati sorpresi alla guida delle proprie autovetture spesso di grossa cilindrata dopo aver abusato di alcool e denunciati in stato di libertà. In questo caso l’esame presso le strutture sanitarie tendente a verificare la “Alcolemia” ha permesso di verificare il valore riscontrato era da due a quattro volte superiore al massimo consentito, pertanto i Carabinieri hanno provveduto al ritiro della patente ed al sequestro delle autovetture impedendo, di fatto, che i giovani si rimettessero al volante a rischio della propria e dell’altrui incolumità. Numerose – in totale – sono state le contravvenzioni che i Carabinieri hanno elevato nei confronti degli automobilisti più indisciplinati per un importo complessivo di oltre 11mila euro. Le conseguenti sanzioni accessorie previste hanno portato i Carabinieri a ritirare altre 4 patenti di guida e 5 libretti di circolazione. Da segnalare inoltre uno spiacevole episodio all’uscita da un discopub dove alcuni giovani, in evidente stato di eccitazione acuita dall’ebbrezza alcolica, sono stati deferiti in stato di libertà per i reati di violenza privata, ubriachezza molesta ed atti contro la pubblica decenza, per aver molestato, con frasi ingiuriose e vari apprezzamenti poco eleganti, una comitiva di ragazze. La vicenda non si è trasformata in rissa in quanto alcuni amici delle malcapitate erano subito accorsi in difesa delle poverine affrontando il gruppo di ubriachi, solo grazie all’arrivo dei Carabinieri che accortisi di quanto stava accadendo sono prontamente intervenuti. Tutte le attività sono state condotte in collaborazione con i Magistrati delle tre Procure di Avellino, Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi, competenti per territorio.