Movida ad Avellino, regole più snelle su alcol e musica dal vivo

Movida ad Avellino, regole più snelle su alcol e musica dal vivo

27 settembre 2017

Limiti orari più snelli per la somministrazione delle bevande e possibilità di proroghe per gli spettacoli musicali. Il regolamento sulla movida è pronto per arrivare in Consiglio Comunale, ma prima dovrà trovare il consenso delle associazioni dei commercianti.

Il nuovo elenco di norme affronta temi finora rimasti in sospeso o affidati alle ordinanze, ma soprattutto mette chiarezza su alcuni punti. Ad esempio gli spazi esterni dei locali vengono finalmente dichiarati luoghi di pertinenza dell’attività stessa. Una cosa non da poco perché influisce sulla somministrazione delle bevande. Nel regolamento, infatti, il divieto di vendita in vetro o lattina scatterà dalle 9 di sera (al momento scatta dalle 19), ma verranno esclusi gli spazi esterni ai locali, quindi tavolini e dehors dove sarà possibile consumare in vetro.

I limiti orari, inoltre, non riguarderanno solo le bevande, ma anche gli spettacoli musicali. Nel nuovo regolamento è stata stralciata una norma, inizialmente prevista e che risale a una vecchia ordinanza dell’amministrazione Galasso, che impone lo stop alla musica alle 22 nel periodo che va da settembre a giugno.

I nuovi orari che verranno introdotti saranno validi per tutto l’anno e consentono di suonare all’esterno dei locali fino a mezzanotte, mentre ci sarà un’ulteriore ora a disposizione per gli spettacoli che si svolgono all’interno. E’ prevista, invece, la possibilità di suonare senza limiti orari per quelle attività che sono in possesso di sale insonorizzate e di tutte quelle strumentazioni tecniche, previste dalla legge, che limitano le emissioni sonore.

A carico dei gestori dei locali, inoltre, viene destinata la pulizia degli spazi esterni fino a un raggio di dieci metri. Quindi saranno loro a dover curare il decoro davanti alle attività.