Motori di dubbia provenienza e rifiuti alle fiamme in un’officina: scattano le denunce

Motori di dubbia provenienza e rifiuti alle fiamme in un’officina: scattano le denunce

13 gennaio 2019

Gestione di rifiuti non autorizzata, combustione illecita di rifiuti e ricettazione: sono questi i reati di cui dovranno rispondere il titolare della licenza ed il proprietario di un’officina meccanica di Mirabella Eclano.

I Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dai colleghi Forestali, hanno trovato in officina, e nell’area circostante, focolai di rifiuti pericolosi e altri di illecita gestione oltre a tre motori di autovetture di dubbia provenienza, con numero di matricola abraso.

A carico del meccanico e del proprietario dell’immobile è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento. L’officina è stata sottoposta a sequestro.