Moscati, CISL FP IrpiniaSannio: “Consegnate osservazioni atto aziendale”

Moscati, CISL FP IrpiniaSannio: “Consegnate osservazioni atto aziendale”

26 agosto 2016

“Riteniamo positivo l’inizio delle relazioni sindacali avviate con il dott. Angelo Percopo, nuovo Direttore Generale dell’ Azienda Ospedaliera “S. G. Moscati” di Avellino”, afferma Antonio Santacroce, Segretario Generale della CISL FP IrpiniaSannio.

Tale giudizio scaturisce dall’andamento dell’incontro tenutosi con il Direttore Generale durante il quale si sono affrontate varie problematiche legate a vicende di cui la CISL FP IrpiniaSannio aveva avviato da tempo il confronto con il precedente vertice aziendale.

Si è discusso degli infermieri interinali impiegati presso la città ospedaliera in forza alla società  “Lavorint” e per i quali il sindacato ha ricevuto ampie rassicurazioni in merito ad un immediato e risolutivo intervento nei confronti della sopra menzionata ditta per ciò che concerne il rinnovo contrattuale in scadenza a giorni ed al pagamento della mensilità riferita al mese di luglio.

“Lo avevamo già affermato mesi addietro – continua il segretario Santacroce – che avremmo mantenuto alta la soglia di attenzione sulla questione dei lavoratori in somministrazione, avendo ben presente dell’esperienza negativa di altri lavoratori interinali  quali quelli della ex “Tecnoservice”  che ancora attendono di ricevere  il pagamento di numerosi stipendi arretrati.

Sempre a proposito dei dipendenti ex “Tecnoservice”, che sono poi passati nella nuova società “SVAS BIOSANA”, vincitrice della gara di appalto, sulla quale però pesa l’esito del ricorso presentato da una delle società non aggiudicatarie, abbiamo chiesto un intervento determinato e risolutivo poiché la questione tiene, ancora una volta, con il fiato sospeso ed in forte ansia, i dipendenti che sono impiegati presso il servizio trasporto interno ricoverati (STIR) del “Moscati”.”

L’attenzione si è poi soffermata, sulla vertenza avviata da questa Organizzazione Sindacale sul recepimento e messa a regime della norma regionale che prevede i tempi di consegna e dei cosiddetti tempi di divisa, utili a garantire lo svolgimento delle attività  in modo da determinare un’assistenza ottimale ai pazienti evitando affanni e creando serenità nello svolgimento del lavoro dei dipendenti. “Anche su tale problematica”, dichiara il coordinatore della CISL FP IrpiniaSannio Mario Walter Musto – “abbiamo registrato un positivo e  favorevole riscontro da parte del dott. Percopo.”

“Ampia disponibilità – afferma il Segretario Aziendale della CISL FP IrpiniaSannio Silvestro IANDOLO – si è riscontrata alla richiesta di dare seguito allo scorrimento delle graduatorie inerenti le progressioni economiche orizzontali a favore dei dipendenti e sull’avvio della selezione per le posizioni organizzative e dei coordinamenti.”

“Si è focalizzata l’attenzione sull’ Atto Aziendale – continua il Segretario Santacroce – da adottare in via definitiva e in particolar modo sui  provvedimenti necessari da intraprendere per migliorare la risposta ai bisogni dell’utenza evitando criticità quali quelle del Pronto Soccorso e delle liste di attesa.

Abbiamo chiesto di creare le condizioni affinché la struttura ospedaliera possa fornire prestazioni continuative evitando il concentramento, prevalentemente durante le ore mattutine, come ora accade. Risulta davvero un spreco avere delle strumentazioni ferme per gran parte della giornata e non riuscire a fornire risposte in termini di assistenza nei giusti ed adeguati tempi all’utenza.

E’ stata sottolineata la necessità di porre in essere qualsiasi intervento atto a favorire una maggiore sinergia con l’ASL che vadano a cancellare le oramai croniche criticità e difficoltà che attanagliano i cittadini ed i lavoratori.

Sono state suggerite azioni di potenziamento dei servizi ed in particolare di diverse Unità Operative, nel rispetto di quanto prevedono i  parametri imposti a livello regionale, ad esempio si è chiesto di implementare  la dotazione organica dell’ Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione poiché un suo aumento consentirebbe  di mettere in atto azioni di miglioramento a livello prestazionale ed assistenziale di cui usufruirebbe l’intero ospedale.

Infine si è suggerito di focalizzare l’attenzione su tutta una serie di interventi ed azioni nell’ottica di rendere l’intero apparato più “snello” in modo da consentire una migliore gestione favorendo così un  tempestivo e risolutivo intervento qualora si verificassero problematiche e criticità sia a livello assistenziale che a livello gestionale.”

“Parafrasando un termine cinematografico – conclude Antonio Santacroce Segretario Generale della CISL FP Irpiniasannio -“buona la prima” a sottolineare il proficuo incontro con il nuovo Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera S. G. Moscati, dott. Angelo Percopo.


Latests News

Sanità, Coscioni: “Campania pronta ad uscire dal commissariamento”

Marco Grasso – “Siamo pronti ad uscire dal commissariamento, giovedì

17 novembre 2018

Sorpreso dai Carabinieri in possesso di marijuana: segnalato 20enne

Sorpreso dai Carabinieri in possesso di marijuana: segnalato 20enne. Durante

17 novembre 2018