“Moscati”: c’è l’accordo per il parcheggio interrato e la viabilità

19 ottobre 2011

Via libera all’Accordo di Programma tra il Comune di Avellino e l’ Azienda Ospedaliera Moscati per potenziare la vivibilità e la fruibilità della Città Ospedaliera.
In mattinata, a Palazzo di Città, Giuseppe Galasso, sindaco di Avellino e Pino Rosato, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Moscati hanno sottoscritto ufficialmente il documento che dispone la cessione delle aree comunali annesse al plesso ospedaliero e definisce chiaramente gli impegni dell’amministrazione comunale. All’Azienda Moscati spetterà essenzialmente la realizzazione di un sistema integrato dei servizi. Innanzitutto, dunque, la costruzione di un parcheggio interrato che potrà ospitare sino a 1100 veicoli. L’opera sarà realizzata dall’azienda milanese “Pessina”, che si è aggiudicata regolarmente la gara dopo la pubblicazione del bando. Subito dopo la firma del contratto, che dovrebbe essere stipulato a inizio novembre, potranno ufficialmente partire i lavori, per i quali si ipotizza la durata di un anno. Accanto a questo è prevista anche la realizzazione di un asilo nido, un’area verde, un plesso commerciale ed una foresteria. Il tutto, si aggiungerà al cosiddetto servizio di trigenerazione (afferente all’approvvigionamento energetico), che è già stato realizzato. L’insieme delle iniziative, per le quali è stimabile un costo complessivo di circa 30 milioni, non produerrà spese per la Città Ospedaliera dal momento che verrà realizzato nell’ambito del project financing.

All’amministrazione Galasso spetterà invece il completamento e la messa in sicurezza della viabilità di contorno alla struttura ospedaliera. Spicca in questa tranche di interventi, la sistemazione della Bonatti, per un costo complessivo di circa 5.291000 euro. Tra gli altri interventi è prevista l’apposizione di ben cinque nuove rotatorie. A dimostrazione di una particolare sinergia tra Piazza del Popolo e l’Azienda Ospedaliera, l’accordo di programma prevede anche una serie di iniziative ulteriori. Nel documento, infatti, il Comune, si impegna a cedere una nuova area per la realizzazione di una piazzola deputata all’elitrasporto dei pazienti; per contro, l’Azienda Moscati ha già dato il via libera all’utilizzo di una parte dell’area relativa all’ex Ospedale Moscati, in via Colombo, che servirà all’amministrazione comunale per realizzare una nuova rotatoria in un punto nel quale il traffico cittadino è particolarmente intenso.
Soddisfazione per i risultati conseguiti è stata manifestata da entrambe le parti. “Oggi chiudiamo percorso cominciato molti anni fa, precisamente nel 1997, col precedente accordo tra Regione, Azienda Ospedaliera e Comune – spiega il sindaco Galasso. Nostro obiettivo è ora arrivare alla conclusione dei lavori per rendere più fruibile la Città Ospedaliera. L’accordo di programma dimostra che lavorando in sinergia si possono raggiungere risultati importanti e concreti”.
Dello stesso tenore le considerazioni del manager Pino Rosato: “I nostri due enti, perché anche la Città Ospedaliera è un grane bene pubblico, hanno lavorato in grande sintonia. L’anno trascorso non è stato dei migliori – ammette -. I risultati raggiunti col Protocollo d’intesa ci fanno ben sperare per il futuro”. (di Flavio Coppola)