Morte Valerio Castiello: no a patteggiamento, rinvio a giudizio per il conducente

Morte Valerio Castiello: no a patteggiamento, rinvio a giudizio per il conducente

13 gennaio 2017

“Siamo molto soddisfatti perché l’udienza è stata rinviata al prossimo 24 febbraio. Ci sarà la possibilità di continuare la battaglia e di far valere le ragioni dei genitori”.

E’ con queste parole che l’avvocato del foro di Verona, Alessandro Davide Tirozzi, difesa legale della Dott.ssa Maria Teresa Caporaso, madre di Valerio Castiello scomparso in un incidente stradale nell’aprile del 2015, si è espresso al termine dell’udienza tenutasi presso il tribunale di Avellino nella mattinata del 12 gennaio.

Ricordiamo che Valerio Castiello, giovane studente di economia, perse la vita a 27 anni in uno scontro frontale verificatosi sulla variante di Cervinara.

Il risultato odierno allontana l’ipotesi del patteggiamento, allungando i tempi di un processo che vede coinvolto il 35enne Fabrozio Boffa, accusato di omicidio colposo per circolazione stradale in stato di ebbrezza e sotto effetto di sostanze stupefacenti.