Morra – Giornata inaugurale del 150° Anniversario dell’Unità

17 marzo 2011

Morra – Le celebrazioni del 150esimo anniversario dell’Unità d’ Italia nel Comune altirpino di Morra De Sanctis, paese natìo di Francesco De Sanctis – sommo critico letterario, filosofo, politico e patriota che tanto ha contribuito al processo di unificazione dell’Italia – svoltesi nella sala conferenza del Castello Biondi-Morra, hanno visto la partecipazione del segretario provinciale della Cgil Vincenzo Petruzziello e del responsabile dell’archivio storico della Cgil Gianni Marino. La lettura ,da parte del vicesindaco Pietro Mariani, del “Proclama al Popolo Irpino” che Francesco De Sanctis il 16 ottobre del 1860 indirizzò alle popolazioni della Provincia di Principato Ulteriore di cui era Governatore, per invitarle a votare per il ‘si’ nel ‘plebiscito’ che si svolse nel 1860 per l’adesione al Regno d’Italia, ha preceduto gli interventi del Segretario provinciale Petruzziello che ha messo l’accento sull’attualità della questione meridionale e sulla necessità di non abbassare la guardia sui tanti problemi che affliggono le nostre comunità. E’ stata la volta, poi, di Gianni Marino che ha relazionato, con passione e trasporto, sugli aspetti letterari e politici della poliedrica figura di Francesco De Sanctis. Dopo la consegna di una targa ricordo da parte della Cgil al Comune di Morra De Sanctis e l’esecuzione dell’ Inno Nazionale, la manifestazione si è conclusa con la deposizione di una corona d’alloro ai piedi della statua del nostro più illustre cittadino. Il prossimo appuntamento è fissato per il 26 marzo 2011.