Morì carbonizzato durante l’abbruciamento di residui vegetali, la Procura apre un’inchiesta

Morì carbonizzato durante l’abbruciamento di residui vegetali, la Procura apre un’inchiesta

28 luglio 2017

La Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal procuratore Rosario Cantelmo, ha aperto un’inchiesta sulla morte di un pensionato di Mugnano del Cardinale che, lo scorso 6 luglio, morì mentre aveva appiccato un incendio allo scopo di ripulire dalle sterpaglie un terreno di circa 200 metri quadri.

Questa, almeno, la prima ricostruzione dell’episodio sul quale, però, i magistrati hanno deciso di indagare.

La comunicazione dell’avvio dell’indagine è stata data dal Ministro all’Ambiente Gianluca Galletti che, dinanzi alla commissione Ambiente del Senato, ha rivolto l’attenzione alla situazione dell’Irpinia devastata dai roghi.