Montemiletto, stemma e gonfalone: la nota del sindaco Minichiello

Montemiletto, stemma e gonfalone: la nota del sindaco Minichiello

22 novembre 2019

Si riporta la nota del sindaco di Montemiletto Massimiliano Minichiello.

Nel 2017, gli allora Consiglieri Comunali di minoranza Simone D’Anna e Massimiliano Minichiello segnalavano all’Ufficio del cerimoniale di Stato e per le onorificenze, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, discordanze tra gli emblemi attribuiti al Comune di Montemiletto e quelli invece utilizzati nei timbri, nello stemma comunale e nel Gonfalone.

A conferma di quanto esposto, l’autorevole Ufficio, oltre ad esprimere la più piena condivisione rispetto a quanto segnalato, invitava a voler sanare tali incongruenze inviando al Comune, in allegato alla nota datata 18.05.2017, una copia di quattro serie di stemmi, preventivamente approntati per Montemiletto affinché il Sindaco e Consiglio comunale procedessero a: esaminare i citati schizzi e scegliere quello ritenuto più idoneo; restituire lo schizzo scelto più idoneo debitamente asseverato a firma e timbro del Sindaco pro tempore; inviare i documenti previsti per la parte formale della procedura.

Successivamente, nel 2018, i Consiglieri Comunali presentavano al Comune, nella persona dell’ex Sindaco (per avere quest’ultimo completamente disatteso le segnalazioni effettuate), una mozione con l’intento di sanare l’annosa questione riguardo l’utilizzo improprio e non più accettabile di emblemi diversi da quelli riconosciuti all’Ente, oltre che da quelli storicamente utilizzati dal nostro Comune, e di poter di conseguenza fornire ai cittadini e alla comunità il giusto riferimento storico culturale. Pur portando la mozione all’ordine del giorno della seduta di Consiglio del 09.01.2019, la precedente amministrazione non dava, poi, seguito ad alcuna iniziativa in merito.

Al fine di sanare definitivamente tali incongruenze e consegnare, dopo anni di silenzio, ai cittadini di Montemiletto, la giusta interpretazione della storia e della cultura del nostro amatissimo Comune avviando tutte le procedure atte a garantire il corretto utilizzo dello Stemma Comunale e del Gonfalone, per volere dell’attuale Amministrazione, con delibera n. 34 del 10.09.2019, il Consiglio comunale ha istituito una Commissione consiliare alla quale ha affidato il compito di esaminare e valutare tutti gli atti approntati dall’Ufficio del cerimoniale di Stato e per le onorificenze affinché si proceda alla risoluzione delle annose discordanze dello Stemma e del Gonfalone del Comune nonchè a scegliere quello ritenuto più idoneo da sottoporre successivamente all’esame del Consiglio comunale. Della predetta Commissione consiliare, oltre al Sindaco, sono stati designati quali componenti i Consiglieri comunali Fabio Annecchiarico, Chiara Frusciante, Ermando Zoina e Giuseppina Meola.

Nel corso della prima seduta, in ossequio a quanto previsto dalla proposta dell’Amministrazione approvata dal Consiglio comunale, la Commissione si è avvalsa della facoltà di invitare Concittadini con competenze specifiche ovvero coloro che hanno ricoperto ruoli rappresentativi della Comunità, per coadiuvare nell’espletamento dei propri lavori e in particolare: Antonio Petrillo (già Preside), Ezio Colella, Valerio Capone, Alessandro Garofalo, Osvaldo Annecchiarico, Roberto Ziccardi, Paolo Brogna, Maria Colella (già Consigliera comunale), Fabiola Dello Iacono, Generoso Frusciante, Luigi Zoina, Mario Barone, Alida Fina, Alessandro D’Amelio (già Vice Sindaco), Giuseppe Reda (già Consigliere), Romano Benigno D’Amelio, Florindo Minichiello, Giuliano Minichiello, Biancamaria Musto, Rocco Managò, Lucantonio Fiorentino, Carmen Musto e Reginaldo D’Amelio. Inoltre, si è deciso di coinvolgere tutte le Associazioni operanti sul territorio affinchè tutte insieme individuassero un proprio rappresentante per coadiuvare i lavori della Commissione; stesso invito è stato rivolto all’Istituto scolastico Comprensivo di Montemiletto per individuare un rappresentante tra gli alunni.

I lavori della Commissione sono stati, ora, convocati con la partecipazione dei citati Concittadini per domenica 24 novembre 2019, alle ore 9,30, presso la Sala Consiliare della Sede comunale. Poiché lo stemma comunale è definito, infatti, come “Il segno della sovranità Comunale rispettivamente il segno di cui si fregia l’atto politico costituzionalmente attribuito al Comune” e pertanto considerato come “un simbolo di autonomia e di continuità; lo stemma è anche la bandiera che fa rivivere la tradizione, alimenta il ricordo, l’attaccamento di una gente alla propria terra; esso riunisce in sé, aumentandolo, il patrimonio storico, intellettuale, tradizionale, folcloristico di ogni popolo che, come il nostro, ne sia ricco”, si coglie con soddisfazione il risultato di aver portato all’attenzione della Comunità, grazie alla determinazione che per anni ha contraddistinto l’impegno profuso del Consigliere Simone D’Anna, un argomento così autorevole che, mai come questo, attiene all’identità, alla storia e alla cultura del nostro Comune.

Certo che la questione richiami tutti ad un alto senso di responsabilità affinché si possa addivenire ad ampia e quanto più condivisa partecipazione, si augura alla Commissione di lavorare con serenità alla scelta da intraprendere per avviare tutte le procedure necessarie per l’ottenimento e per il riconoscimento di un nuovo Stemma e di nuovo Gonfalone quali emblemi distintivi del nostro Comune per il futuro.