Monteforte I. – Una Strada per ricordare il Brigadiere De Santis

25 novembre 2010

Monteforte Irpino – Una strada ed un cippo per ricordare il Brigadiere Guido De Santis, domani, finalmente, sarà una realtà.
Ad affermarlo è Claudio De Falco, ispettore capo del Corpo Forestale dello Stato e responsabile della sezione irpina della A.N.FOR, la libera unione di coloro che, con qualsiasi grado o qualifica, sono appartenuti o appartengono al Corpo Forestale dello Stato. “Dopo tre giorni consecutivi passati a scavare tra le macerie del terremoto del ‘80 morì di infarto per il troppo stress. La nostra associazione – spiega De Falco – ha fortemente voluto la celebrazione della figura del Brigadiere De Santis, un appartenente al nostro corpo che si è particolarmente distinto in occasione del sisma del ’80. All’epoca dei fatti – racconta l’ispettore – il Brigadiere era comandante della stazione della Forestale di Mercato San Severino, in provincia di Salerno. Poche ore dopo le terribili scosse sismiche, il De Santis si impegnò con tutte le sue forze nelle difficili e drammatiche operazioni di soccorso ai propri concittadini finiti sotto le macerie. Per ben tre giorni consecutivi, dal 23 al 26 novembre del 1980, senza mai concedersi un attimo di riposo, il brigadiere De Sanstis estrasse dalle macerie numerose persone, scavando con le mani nude, utilizzando mezzi di fortuna. Come testimoniato da più persone, – prosegue l’Ispettore della Forestale – De Santis si prodigò con nobile spirito di sacrificio, altruismo e generosità, soccorrendo quei cittadini che, in pochi secondi avevano perso tutto ciò che avevano, gli affetti più cari e i beni materiali distrutti dalle macerie. A causa del continuato sforzo e della mancanza di riposo, il giovane e coraggioso Brigadiere fu colto da infarto il 26 novembre, a tre giorni da quel terribile sisma che colpì la nostra provincia. Furono l’enorme sforzo fisico e psichico, le stressanti e pericolose condizioni di lavoro a determinarne la morte a soli 35 anni, dopo ben tre giorni di incommensurabile sacrificio profuso a favore dei propri concittadini sanseverinesi. E’ per ricordare la figura di questo valoroso collega – conclude De Falco – che l’A.N.FOR ha fatto di tutto per dedicargli una strada che sia segno tangibile della gratitudine che le comunità di Monteforte e di Mercato San Severino nutrono nei suoi confronti.” L’evento verrà celebrato alle ore 10.00 presso la Casa della Cultura del Comune di Monteforte Irpino con la “Cerimonia di intitolazione via Guido De Santis” e la scopertura di cippo lapideo in ricordo del Brigadiere forestale. E’ prevista la partecipazione di personalità civili, religiose e militari, l’intervento del Capo del Corpo Forestale dello Stato, del Comandante Regionale C.F.S. per la Campania, dei Presidenti della Provincia di Avellino e Salerno, di Consiglieri regionali, del Sindaco del Comune di Monteforte Irpino e di Mercato S. Severino, del presidente dell’Associazione Nazionale Vittime del dovere. Per l’evento è prevista la rappresentanza del Corpo Forestale dello Stato del reparto ippomontato.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.