Monteforte, furto al magazzino di nocciole: Carabinieri recuperano refurtiva

Monteforte, furto al magazzino di nocciole: Carabinieri recuperano refurtiva

9 marzo 2016

I Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino, unitamente agli equipaggi di rinforzo inviati dal Comando Provinciale di Avellino, durante l’attività di monitoraggio del territorio per la prevenzione dei furti in abitazione, hanno intercettato in nottata un veicolo nei pressi della località denominata “Taverna Campanile”.

A bordo vi erano alcuni malviventi che poco prima avevano perpetrato un furto presso un magazzino di nocciole.

Alla vista della Gazzella, i malviventi si davano ad una rapida fuga e, dopo un breve inseguimento, abbandonavano il loro mezzo, riuscendo a far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favoriti dalla folta vegetazione e dall’oscurità.

All’interno del veicolo sono stati rinvenuti undici sacchi di nocciole oggetto di furto, del peso totale di circa 800 chilogrammi ed un valore commerciale di circa 3mila euro, subito restituiti al legittimo proprietario; il mezzo utilizzato dai ladri è stato posto sotto sequestro al fine di effettuare i rilievi tesi ad individuare utili elementi per risalire all’identificazione dei responsabili dell’azione criminale.

Nell’ambito della specifica attività di controllo attuata dalla Compagnia di Baiano su tutto il territorio di Monteforte Irpino, sono state effettuate numerose perquisizioni e ed attuati numerosi posti di controllo alla circolazione stradale.

Nel corso di tali servizi, un pluripregiudicato 40enne proveniente dall’hinterland napoletano, sorpreso a girare con insistenza nei dintorni di un noto centro commerciale della zona, è stato fermato e condotto in caserma; poiché non era in grado di giustificare la sua presenza in quella zona, lo stesso veniva proposto alla Questura di Avellino per l’applicazione del provvedimento del divieto di ritorno nel comune di Monteforte Irpino.

Il dispositivo di prevenzione posto in essere dall’Arma al fine rafforzare l’azione di contrasto ai reati in genere, con particolare riferimento all’odioso fenomeno dei furti, proseguirà incessante.