Mondragone, i controlli non bastano: la zona rossa è già un caso

Mondragone, i controlli non bastano: la zona rossa è già un caso

24 giugno 2020

La speciale zona rossa istituita a Mondragone, nell’area ex Cirio abitata, è già un caso.

Nessuno potrebbe entrare e uscire dall’area fino al termine dello screening sanitario con i tamponi, ma in realtà si sarebbero registrate alcune violazioni del provvedimento a causa dei controlli delle forze dell’ordine che non basterebbero ad garantirne il rispetto. E’ accaduto ad esempio che alcune persone sarebbero uscire di notte per andare a lavoro con tutti i rischi connessi in termini di potenziale diffusione del virus.

Nella giornata di ieri sono stati effettuati 645 tamponi, per 582 il risultato è già arrivato: 25 di questi sono risultati positivi. Nelle prossime ore si attende l’esito degli altri 63, per avere i contorni del focolaio di Covid-19 nel comune della provincia di Caserta.