Mondial Group, fine annunciata. Il Comune di Montemiletto non si arrende

Mondial Group, fine annunciata. Il Comune di Montemiletto non si arrende

by 1 dicembre 2016

La notizia della fine annunciata della Mondial Group di Montemiletto è coincisa con la visita in Irpinia del sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Claudio De Vincenti che, da Grottaminarda, ha ascoltato la viva voce del sindaco Agostino Frongillo, portavoce del grido di dolore di decine e decine di famiglie del suo territorio.

La discesa verso gli inferi dell’azienda di Montemiletto è cominciata l’estate del 2015, con le lettere di licenziamento inviate ai 70 lavoratori della Mondial dall’amministratore unico Franco Monico. Da allora, fino all’altra sera, si è prodotto un pellegrinaggio di incontri istituzionali, a Roma, in Regione a Napoli e in giro per l’Irpinia, manifestazioni di protesta e mobilitazioni terminate però con la netta volontà dell’imprenditore originario di Casale Monferrato a mettere fine alla produzione presso lo stabilimento di contrada San Giovanni e a liquidare tutto il personale, anche quello amministrativo.

Ma l’amministrazione comunale di Montemiletto non ci sta. Il sindaco Agostino Frongillo ha deciso di promuovere un’azione unitaria con il collega di Casale, Concetta Palazzetti, in favore degli operai licenziati.

L’altra sera, infine, presso Confindustria è stata discussa la procedura di cessazione attività dell’azienda e le parti sociali, rappresentate da Sergio Scarpa (Fiom) e Antonio Oliviero (Ugl), hanno proposto nuovamente l’avvio di un confronto regionale con l’assessore preposto, Amedeo Lepore, o al Mise a Roma.