Molestie ad un’alunna, condannato il docente

Molestie ad un’alunna, condannato il docente

6 dicembre 2017

Aveva quindici anni nel novembre del 2010 la ragazza che con l’aiuto dei genitori denunciò presunte molestie all’interno di un laboratorio dell’istituto tecnico che frequentava. Colpevole di essersi spinto troppo il suo professore.

Ora, dopo sette anni, il tribunale di Avellino si è espresso sulla vicenda: tre anni e quattro mesi di reclusione per il professore che si è sempre dichiarato innocente. Questa la decisione del tribunale che accoglie la richiesta del pubblico ministero Paola Galdo.

Dieci minuti di totale buio che nella versione della ragazza parlano di una molestia, di un bacio e palpeggiamenti. In quella del professore solo di una chiacchierata sul difficile momento che la ragazza stava trascorrendo a causa di problemi familiari.

Unico testimone un altro studente che ricorda dei minuti in cui professore ed alunna sono rimasti da soli nell’aula tecnica ma che “Non ha notato nulla di strano nella ragazza e che il professore tornato in aula ricominciò subito la lezione normalmente”. Ora la decisione del tribunale di primo grado con una condanna piena. La difesa ha preannunciato subito che effettuerà il ricorso in appello.