Mocella (Confartigianato): “Burocrazia zero o sviluppo impossibile”

Mocella (Confartigianato): “Burocrazia zero o sviluppo impossibile”

4 giugno 2019

“Burocrazia zero per accompagnare le imprese e favorire la nascita di nuove realtà”. Appello del presidente di Confartigianato Avellino e Confartigianato Campania, Ettore Mocella che punta “a velocizzare e migliorare i processi di sburocratizzazione per creare sviluppo e lavoro in Irpinia e in Campania. Un concetto che ho ribadito nel corso dell’iniziativa regionale organizzata dalla Cisl Campania”.

“Nell’artigianato, come in tutte le attività economiche, è il momento di rilanciare lo sviluppo. Una maggiore efficienza della pubblica amministrazione è certamente la leva prioritaria per risollevare il Mezzogiorno. L’appello è, anzitutto, agli enti locali. In alcuni casi, che funzionano, sono stati avviati processi telematici, utili almeno per evitare file agli sportelli o presso gli uffici”.

“Comunque, meno carte significa meno complicazioni per chi, invece, deve adoperarsi per realizzare un prodotto e trovare un cliente. Anche a livello nazionale, Confartigianato sta facendo la sua parte, nella consapevolezza che con burocrazia ridotta, accesso al credito agevolato e minore pressione fiscale (e con un Fisco più semplice), le piccole e medie aziende possono puntare alla crescita”, conclude.