Miraggio turismo, in Irpinia il business non decolla

Miraggio turismo, in Irpinia il business non decolla

31 luglio 2018

In Irpinia c’è solo un’impresa specializzata nel settore delle visite guidate, a cui fanno capo delle guide turistiche. Se poi si pensa che, fino all’anno scorso, era operativa anche un’altra impresa, il quadro peggiora ulteriormente e non può non preoccupare chi vede nel turismo una possibile prospettiva di sviluppo economico della nostra provincia.

In Campania operano complessivamente 95 imprese, di cui 81 in provincia di Napoli, 9 a Salerno, 4 a Caserta e una, come detto, ad Avellino. Assente il Sannio.

Il dato emerge dall’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese al primo trimestre 2018.

La Lombardia pesa il 5% delle quasi mille attività presenti in Italia, ma prime nel settore sono Lazio (15,5%), Toscana (14%), Sicilia e Sardegna (oltre 10% ciascuna). Un settore, quello delle guide turistiche, che cresce del 9% in un anno e del 96% in cinque anni in regione e del 10% e 35% in Italia. In aumento a Milano di +18% e +67%.

Le province dove fare visite guidate diventa più attività d’impresa sono Roma (136 localizzazioni), Napoli (81) e Firenze (60), seguite da Sassari, Palermo e Venezia.  Milano è tredicesima con 20 attività e 33 addetti. Un’attività dove è forte la presenza femminile (57% delle imprese del settore in Lombardia e Italia) e gli imprenditori nati all’estero pesano l’11% in regione e il 7% a livello nazionale.