Mirabella, inaugurato il nuovo centro di radioterapia

Mirabella, inaugurato il nuovo centro di radioterapia

8 ottobre 2018

La rete di Upmc in Italia si arricchisce di un nuovo importante centro ubicato presso la Casa di Cura Villa Maria, a Mirabella Eclano in provincia di Avellino. Un polo per la radioterapia avanzata, sviluppato e pensato sul modello di UPMC San Pietro Fatebenefratelli di Roma attivo dal 2013. La posizione strategica,nel territorio dell’ASL di Avellino, rende il centro facilmente raggiungibile da molte regioni del Centro-Sud d’Italia per offrire opportunità di cura di alta qualità ai pazienti vicino alle loro case.

“Siamo certi – ha affermato Domenico Covotta, Presidente della Casa di Cura Villa Maria – che stiamo dando inizio a una attività molto sentita dalle nostre popolazioni e sicuri di aver scelto i partner migliori perché questa attività di radioterapia sia la più avanzata nella salvaguardia dei nostri pazienti. Sanità pubblica e privata convenzionata si sono da tempo cucite insieme, ma c’è ancora l’eco di una rivalità che non ha più ragione di esistere. Occorre migliorare le condizioni delle aree interne senza egoismi di parte e continuare a lavorare per sviluppare e rendere migliore la nostra comunità. È anche per questo che oggi siamo particolarmente felici di avere un partner di eccezione a livello mondiale quale UPMC che rappresenta per le nostre popolazioni una garanzia assoluta”.

“Il Varian TrueBeam Stx in dotazione presso il centro – spiega PierCarlo Gentile, Direttore Medico Responsabile di Upmc Hillman Cancer Center Villa Maria – è una piattaforma totalmente integrata e di elevatissima precisione e velocità per la localizzazione e il trattamento dei tumori posti nelle diverse sedi corporee. I vantaggi di questa metodica per il paziente sono molteplici e riguardano la sensibile riduzione dei tempi di erogazione della terapia che si traduce in una migliore tollerabilità del trattamento”.

Upmc Hillman Cancer Center Villa Maria è in grado di offrire trattamenti radioterapici innovativi come Imrt-Icrt e soprattutto di poche sedute (trattamenti stereotassici) anche per tumori localizzati in sedi delicate e complesse. «In particolare la radioterapia stereotassica o radiochirurgia – aggiunge il Prof. Gentile – permette di indirizzare un’elevata dose di radiazioni, molto superiori a quelle emesse dalla radioterapia tradizionale, direttamente sul volume tumorale con precisione millimetrica. Inoltre, la breve durata del ciclo di trattamento favorisce l’inserimento del paziente all’interno di piani di cura multidisciplinari (farmacologici, chirurgici), permettendo grazie alla riduzione della durata delle sedute, di trattare un maggiore numero di pazienti e di accorciare le liste di attesa».

La moderna radioterapia ad alta tecnologia, inoltre, può proporsi come una valida alternativa alla chirurgia in caso di tumori difficili da raggiungere o nel caso in cui i pazienti presentino specifiche controindicazioni all’intervento chirurgico.

Per offrire al paziente un servizio di massima efficienza, la nuova struttura, oltre a reclutare 15 figure professionali a tempo pieno tra cui medici radioterapisti, fisici sanitari, tecnici di radioterapia, personale infermieristico e amministrativo con ricadute economico-sociali positive sul territorio, sarà dotato di una modernissima infrastruttura Ict ed inserito in un programma di telemedicina per consentire il rapporto continuativo e quotidiano con le figure professionali che già operano negli altri centri Upmc a Pittsburgh e in Italia.

“Upmc è presente in Italia da oltre vent’anni. In Sicilia, in partenariato con il governo regionale, abbiamo costruito e gestiamo ISMETT – afferma il Prof. Bruno Gridelli Executive Vice President di UPMC International – un avanzatissimo istituto per i trapianti e le terapie ad alta specializzazione. Sulla base del successo di ISMETT, il governo centrale ha creato la Fondazione Ri.MED che l’anno prossimo avvierà la costruzione del Centro di Biotecnologie e la Ricerca Biomedica, in cui lavoreranno oltre 600 ricercatori.

A Roma nel 2013, all’Ospedale San Pietro abbiamo impiantato e operato il primo TrueBeam a sud di Milano e sono ormai migliaia i pazienti che sono stati curati anche grazie al supporto degli specialisti di Upmc e Pittsburgh.

L’apertura del centro di radioterapia avanzata Upmc Hillman Cancer Center presso Villa Maria – ha aggiunto il prof. Gridelli – è un altro importante passo della missione di UPMC: portare le migliori cure in località in cui non sono ancora disponibili. Il centro di Mirabella Eclano potrà contare sulle conoscenze e il pieno supporto non solo di Upmc San Pietro FBF ma anche di Upmc Hillman Cancer Center di Pittsburgh”.


Commenti

  1. […] che il nuovo importante centro ubicato presso la Casa di Cura Villa Maria (leggere qui articolo relativo all’inuagurazione), a Mirabella Eclano, diventa fondamentale per affrontare […]

  2. […] che il nuovo importante centro ubicato presso la Casa di Cura Villa Maria (leggere qui articolo relativo all’inuagurazione), a Mirabella Eclano, diventa fondamentale per affrontare […]