Mirabella Eclano – Giornale per i cittadini: la lettera alla De Simone

23 maggio 2005

Il caso Liceo Classico ‘Aeclanum’, di Mirabella Eclano, raggiunge Palazzo Caracciolo. I promotori del locale ‘Giornale per i cittadini’ intendono infatti sottoporre all’attenzione della presidente Alberta De Simone, nonché dell’intera amministrazione provinciale, una questione che ancora fa discutere, con l’obiettivo di far richiesta del trasferimento del Liceo presso il Palazzo comunale di Corso Umberto I°. Ed intendono portare a termine il loro ‘disegno’ attraverso una missiva fatta già circolare, per ragioni di trasparenza, nel centro cittadino. “La proposta – si legge nella nota – è finalizzata in primis alla valorizzazione di un punto di eccellenza scolastica e allo sviluppo del centro storico. Ma non solo. Lo scopo è principalmente quello di far risparmiare circa 80 milioni di vecchie lire al bilancio pubblico per il canone di fitto. Condividiamo la scelta dell’amministrazione provinciale che nel piano triennale delle Opere pubbliche 2004-2007 ha previsto il completamento del secondo e terzo lotto del Liceo Scientifico e le indicazioni della commissione consiliare provinciale di proporre l’eliminazione di tutti i fitti passivi attraverso il ricorso a mutui con la Cassa Depositi e Prestiti per la realizzazione sia dei completamenti di strutture scolastiche che di altre soluzioni di edifici pubblici adeguatamente resi idonei”. Dunque, una lettera aperta finalizzata ad un intervento che possa “evitare sprechi di denaro pubblico dell’erario e dei cittadini contribuenti, per cogliere l’opportunità offerta dal trasferimento del Municipio nell’opera monumentale dell’ex Convento di San Francesco”. Dunque, il destino del Liceo, nonché quello delle casse pubbliche, riposa nelle mani di un intervento della Provincia.